Augello inesauribile, Damsgaard propositivo, Silva trasmette sicurezza

01.11.2020 22:49 di Diego Anelli   vedi letture
Augello inesauribile, Damsgaard propositivo, Silva trasmette sicurezza
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Audero 6,5: gran colpo di reni sulla carambola Zapata - Thorsby. Nulla può sulla girata di Scamacca. Il resto è ordinaria amministrazione, senza gli affanni dello scorso torneo.

Augello 6,5: motorino inesauribile. Fascia fatta e rifatta, sempre un fattore sui cross.

Tonelli 5: per 45' non riesce mai a mettere una pezza sui movimenti di Scamacca, punto di riferimento rossoblu sia in fase offensiva che nel lavoro sporco. Non trova le distanze.

Yoshida 6: prestazione diligente, con qualche spazio di troppo concesso nel finale a Pjaca.

Bereszynski 5: inizia con ottimo piglio, spirito propositivo, poi cade negli stessi errori. Tiene in gioco Scamacca sul goal e rischia la frittata bis nei derby concedendo l'occasione a Rovella.

Jankto 7: un grande goal, dinamismo eccellente finalmente accompagnato da efficacia. (Leris n.g.).

Ekdal 5,5: le linee rossoblu limitano il suo raggio d'azione, tocca pochi palloni senza riuscire a ripulire la manovra.

(Silva 6,5: trasmette sicurezza, alza il tasso tecnico e resta nel vivo della manovra).

Thorsby 6,5: sale alla distanza, diventando uomo ovunque quando nella seconda frazione vengono concesse troppe ripartenze. Qualche palla persa nel complesso caratterizzato dal suo muro.

Damsgaard 6,5: un'occasione sprecata a porta sguarnita (Var permettendo) non macchia una prestazione di dinamismo e personalità con le giocate più pregevoli. Ci mette la faccia nonostante la giovane età in una prima parte di gara non convincente del collettivo. (Candreva n.g.).

Ramirez 5,5: non si risparmia in fase di non possesso ma da lui ci si aspetta una giocata che alzi il livello. Stasera non è arrivata.

(Verre 6: prova ad innescare Keita con i tempi giusti)

Quagliarella 5: pochi palloni giocabili ma altrettanto poco movimento. Goldaniga vince il duello, portandolo fuori dal gioco.

(Keita 6: il suo ingresso riporta freschezza e pericolosità. Ottimo nella prima occasione, poteva far meglio nel secondo tentativo).

Ranieri 6: il derby è una partita a parte si sapeva, la classifica non conta. Ci si poteva aspettare qualcosa di più in termini di occasioni create e maggiore equilibrio nella ripresa. Stasera la squadra resta mentalmente e fisicamente in gioco per l'intero derby. I cambi hanno ridato fiato, forse tardivo l'ingresso di Keita.