ESCLUSIVA SN - "Dado Blucerchiato": "Sampdoria diversa in confronto all'anno scorso. Lavorare sui dettagli. Ci teniamo molto a battere i granata"

02.11.2018 18:04 di Corrado Tedeschi  articolo letto 1731 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
ESCLUSIVA SN - "Dado Blucerchiato": "Sampdoria diversa in confronto all'anno scorso. Lavorare sui dettagli. Ci teniamo molto a battere i granata"

Contro il Milan la squadra ha giocato bene, abbiamo però subìto tre reti in maniera molto ingenua, ed è strano perché la difesa era fino a quel momento la migliore in A. Abbiamo preso tre gol evitabili, per distrazioni e mancata chiusura sul gioco che fa Suso, che è sempre uguale, con la stessa finta, e lì è emersa un po' di ingenuità da parte della Samp.

Per il resto la squadra ha dimostrato di essere ormai su dei livelli che le permettono di giocarsela con tutti. Certo, per colpa di qualche dettaglio si può anche perdere, ma la squadra ha raggiunto una dimensione per cui può andare a giocarsi le sue carte a Milano. La gara di San Siro doveva finire in pareggio, ma è andata così. Da questo punto di vista, però, i tifosi possono stare tranquilli, basterà lavorare sui dettagli per evitare queste distrazioni.

Domenica arriva il Torino, un avversario non qualsiasi, ci teniamo molto a battere i granata. Nelle prossime settimane ci attendono alcune gare intense, ma è così, prima o poi bisogna affrontare tutti. La squadra ha raggiunto un importante livello di maturità, soprattutto nel gioco: la Sampdoria è molto riconoscibile, porta l'impronta del suo allenatore ed è l'unica che gioca in quel modo, per cui domenica mi aspetto da subito una bella partita. Dobbiamo continuare il bellissimo campionato che stiamo facendo, la posizione in classifica è ottima, siamo sopra l'altra squadra di Genova e, se non è una novità, è comunque un particolare importante per noi.

Tra i dettagli su cui Giampaolo dovrà prestare qualche attenzione in più ci sono anche le prestazioni di alcuni giocatori che appaiono in questo momento in difficoltà. Kownacki entra male in partita, e credo che con lui ci sia da fare un lavoro psicologico. Un altro nome che solleva spesso critiche è Sala: è un giocatore che fa il suo, ma sulle marcature bisogna stare molto più attenti. Per esempio Murru aveva avuto problemi simili, ma Giampaolo ha lavorato su questo aspetto e stava veramente migliorando molto, per questo è un peccato che si sia fatto male. Bisognerà affrontare nello stesso modo i limiti che sono emersi in questi ragazzi, ma ho enorme fiducia in Giampaolo e sono convinto che avrà preso nota di tutto. Credo che con il Torino vedremo qualche sorpresa in campo.

Ripartire con una bella vittoria, dopo la sconfitta di San Siro, secondo me immeritata, sarebbe il modo migliore per continuare un cammino che finora è molto soddisfacente. In confronto all'anno scorso vediamo una Sampdoria diversa, che in parte ha cambiato anche il suo modo di giocare rispetto a quando si accusava Giampaolo di troppa rigidità. La squadra ha trovato un gioco più continuo, ad altissimi livelli, senza mai buttare via la palla. L'attacco va molto bene, infatti dispiace che si sia infortunato Defrel, e la difesa fino alla partita con il Milan era stata la migliore del campionato, per cui basterà riprendere la marcia che avevamo tenuto fino a domenica scorsa.

Non dimentichiamo che stiamo facendo un campionato ottimo, forse al di sopra delle aspettative, e che perdere fuori casa con il Milan ci può stare, anche se mi fa molto innervosire, vivendo io a Milano... Ora riprendiamo subito il nostro cammino, perché questo può diventare un bellissimo campionato, in grado di darci molte altre soddisfazioni.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET

 

© foto di Sampdorianews.net