ESCLUSIVA SN - "Dado Blucerchiato": "Partita con la Roma di quelle epiche. Per questa squadra non ci sono limiti"

Conduttore televisivo e attore teatrale. Vero cuore blucerchiato. Opinionista di lusso di Sampdorianews.net con "Il Dado Blucerchiato".
18.03.2015 16:10 di Corrado Tedeschi  articolo letto 6604 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
ESCLUSIVA SN - "Dado Blucerchiato": "Partita con la Roma di quelle epiche. Per questa squadra non ci sono limiti"

La vittoria di Roma fa parte di quelle partite epiche che poi entrano nella storia di una società come la Sampdoria. E’ stata una vittoria meravigliosa, anche perché sofferta. Partita vinta con l’intelligenza, con la voglia e anche con la classe, perché quando Eto’o sale in cattedra sembra che faccia un altro gioco rispetto agli altri. E per quanto riguarda Muriel, Gasperini avrebbe detto che il goal sarebbe stato da annullare perché il colombiano ha superato la velocità massima possibile! Insomma, è stata una squadra bella e compatta, che chiaramente ha rischiato anche qualcosa ma è normale, a Roma bisogna rischiare qualcosa. E proprio per questo è una vittoria ancora più bella. Personalmente comincio a vedere delle analogie con la squadra di Delneri, anche quella partita in sordina e che poi alla fine ha fatto quello che ha fatto vincendo, tra le altre cose, proprio in casa della Roma. Da tifoso questi comunque sono momenti indimenticabili, da mettere nella bacheca con quelli più belli della storia di questa squadra.

Contro l’Inter mi aspetto una partita ostica, anche se i nerazzurri avranno la Coppa perciò arriveranno in uno stato diverso dal nostro. Lo stadio della Sampdoria già normalmente è meraviglioso e ha un pubblico straordinario, ma in questo caso sarà veramente il dodicesimo uomo in campo. Sarà durissima per chi gioca contro i blucerchiati, in questo caso l’Inter. A questo punto abbiamo inserito una marcia che possiamo interrompere solo noi: vedo una grandissima forza del gruppo di questa squadra, e i risultati che vengono chiaramente danno anche un’autostima maggiore. Mi aspetto una bellissima partita della Sampdoria.

A inizio anno ho previsto il sesto posto, e per scaramanzia continuo a dire che arriveremo sesti. Ma in realtà, per questa squadra non ci sono limiti. Dal sesto al secondo posto, non ci sono limiti. Ci sono altre squadre che stanno bene, ad esempio mi preoccupa la Lazio che sta giocando molto bene; ma dopo i biancocelesti ci siamo noi. La mentalità, come dice anche Mihajlovic con cui come sempre sono d’accordissimo, è quella di giocare tutte le partite per vincere. E lo possiamo fare, perché siamo tranquilli e in una posizione straordinaria, e in città non ci sono altre squadre che possano preoccuparci. Quest’anno è già stato tutto bellissimo, quello che arriva in più sarà fantastico.

Chiudo con una lievissima critica a quei tifosi che in un momento magari non brillantissimo avevano cominciato a criticare i giocatori e Mihajlovic. A quelli dico che forse, prima di criticare, sarebbe meglio riflettere.

© foto di Sampdorianews.net