ESCLUSIVA SN - "Dado Blucerchiato": Il DNA storico della Sampdoria. Ormai terminati gli esami di maturità"

30.11.2017 18:27 di Corrado Tedeschi   Vedi letture
ESCLUSIVA SN - "Dado Blucerchiato": Il DNA storico della Sampdoria. Ormai terminati gli esami di maturità"

Un po’ di pioggia a Bologna dopo il sole della vittoria sulla Juve. Il cielo blucerchiato ci ha spesso abituato a questi repentini cambi di clima. Complice il DNA storico della Sampdoria, che ha molte volte evidenziato il carattere di una bella signora. Fiera e grintosa, ma portata al romanticismo e quindi alle distrazioni.

Che queste distrazioni siano più frequenti con le squadre che si ritengono alla nostra portata, e non quando si incrociano le grandi, è una conferma di questa tendenza grintosa. E anche della bella identità che l’undici di Giampaolo ha assunto. Non mi preoccupa dunque lo scivolone di Bologna. Semplicemente perché a Bologna non era in campo la solita Samp. E comunque è stata evidente la capacità dei felsinei di capitalizzare i tre tiri in porta effettuati.

Concentriamoci piuttosto sulla classifica. Una posizione esaltante per una squadra che già sul finire dello scorso torneo aveva fatto vedere qualcosa di buono. E che ora lo sta confermando alla grande. La situazione, nonostante i tre punti lasciati al Dall’Ara, continua ad essere rosea. Le cosiddette seconde linee, che in effetti non sono riserve tout-court, hanno piegato facilmente il Pescara in Coppa. E sappiamo bene che partite facili non ne esistono. Specialmente quando si incontrano le squadre di Zeman.

Il turno di Coppa Italia ha infatti evidenziato la completezza della rosa e ha ribadito che il gioco di Giampaolo trascende dagli interpreti. Almeno quando viene applicato nella sua interezza. I tifosi blucerchiati possono quindi essere a ben ragione proiettati nell’immediato futuro. Con la curiosità di scoprire cosa accadrà nelle prossime tre partite contro Lazio, Cagliari e Sassuolo, che saranno di preludio alla sfida contro la corazzata Napoli.

Sento parlare di esami di maturità. Ma voglio evidenziare che per la Samp gli esami ormai sono terminati. La squadra ha dimostrato tutto quanto doveva far vedere. E se ci sarà bisogno di intervenire sull’inesperienza di qualche giovane, ricordiamoci che il nostro mister è Marco Giampaolo. Un allenatore, che oltre ad essere uno dei più apprezzati in Italia (e anche in Europa), possiede doti da grande motivatore.

Immergiamoci quindi nel futuro immediato del nostro campionato, con la consapevolezza dei nostri mezzi, che non saranno da scudetto, ma potranno portarci ancora tante grandi soddisfazioni.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE WWW.SAMPDORIANEWS.NET 

© foto di Sampdorianews.net