ESCLUSIVA SN - Ag. A. Sepe: "Alfonso venuto fuori alla distanza, Sampdoria sempre nostra prima scelta"

23.08.2020 17:26 di Diego Anelli   Vedi letture
ESCLUSIVA SN - Ag. A. Sepe: "Alfonso venuto fuori alla distanza, Sampdoria sempre nostra prima scelta"

Tre giorni fa la Paganese ha reso noto il riscatto esercitato dalla Sampdoria per acquisire a titolo definitivo il cartellino di Alfonso Sepe, promettente centrocampista classe 2002, descritto la scorsa estate sulle nostre pagine. Il suo agente, l'Avvocato Diego D'Orta titolare dell'agenzia B.F.B. Management, ha commentato in esclusiva ai taccuini di Sampdorianews.net le sensazioni in ottica campo e mercato:

Come giudica la prima annata blucerchiata di Sepe tra under 18 e Primavera. “Più che positiva, caratterizzata da un fisiologico periodo di ambientamento in cui il ragazzo ha "sgomitato" e, attenzione, non faticato, a far emergere il proprio valore. E' venuto fuori alla distanza, partita dopo partita, frutto di un grado di abnegazione e maturità che, per un calciatore della sua età, faccio fatica a riscontrare, al di là della oggettiva qualità che qualsiasi addetto ai lavori potrebbe constatare”. 

Durante la stagione lo stato d'animo vostro e del ragazzo in attesa di conoscere la decisione della Sampdoria. “Caratterizzato da un’estrema tranquillità in quanto, ripeto,​ per la sua applicazione e alto grado di maturità il ragazzo è stato fin dal primo momento concentrato sul campo e sull’ottimizzare questa opportunità che a nostro avviso non è mai stata messa in discussione per le prestazioni maiuscole sfoderate dal calciatore partita dopo partita. Il campo è giudice supremo, pertanto la “tranquillità” l’ha trasferita lui…il terreno di gioco!".

La scorsa estate la Sampdoria bruciò una folta concorrenza. In questi mesi sono arrivati nuovi sondaggi da altri club? “Abbiamo sempre dato atto alla dirigenza blucerchiata di aver bruciato una fitta concorrenza di pretendenti al ragazzo la scorsa estate. Affermativo, sovente sono arrivati segnali da altri club interessati al calciatore ma la Sampdoria è sempre stata la nostra prima scelta”.

Obiettivi e aspettative in vista di un'annata potenzialmente decisiva per compiere un ulteriore step nel processo di crescita. “Beh, sarebbe banale non “sognare” di far calcare al più presto il terreno del Ferraris, ma l’umiltà e l’obiettività ci impongono, come giusto che sia, la pazienza di attendere e cercare di affrontare il campionato Primavera nel miglior modo possibile, proprio come la stagione precedente, in crescendo”.

La prima squadra rappresenta pertanto uno scenario ancora prematuro? “Ad oggi sì, ma sicuramente è uno scenario dal quale noi non vogliamo di certo distogliere l’attenzione, perché passione e mentalità sono alla base di questo sport e quando a questi due elementi abbini anche una qualità indiscussa, il mix che viene fuori potrebbe essere di certo esplosivo. Alfonso è un ragazzo che viene dalla gavetta e il suo​ è un percorso perfetto, dalla scuola calcio fino ad una Primavera di un club di primo piano di A. E' quindi giusto celebrare questo salto, ma l’umiltà ci impone ancora il vivere il momento e alla giornata, umili operai di un futuro ancora tutto da scrivere e da costruire. Buona fortuna Alfo!”.

Tre altri vostri talenti sui quali scommettere. “Difficile, rischieremo di fare un torto a qualcuno”.

Napoli, città alla quale siete strettamente legati, è storicamente legata ai numeri 10, due nomi? “Così è più semplice. D’Angelo ’03 S.S.C. Napoli e Garofalo ’02 Benevento”. Un estremo difensore? “Biagio Maresca classe 2004 della Juve Stabia”.

​Il nome assegnato all'agenzia a cosa fa riferimento? “Black Football Boots. Scarpette da calcio nere. In onore del calcio di una volta, dei veri valori, della vera passione e del sano agonismo”.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET