Bereszynski in affanno, un lampo di Gabbiadini, Vieira ingabbiato

03.04.2019 23:18 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Bereszynski in affanno, un lampo di Gabbiadini, Vieira ingabbiato

Audero 6,5: decisivo ad inizio gara salvandosi con l'aiuto del montante, la carica ai danni di Murru  evita il corner. Ci tiene a galla dicendo di no a Belotti e Parigini. Nulla può sui goal.

Bereszynski 4,5: Ansaldi e Berenguer sfondano senza problemi. In costante difficoltà nell'uno contro uno. Poco supportato dalla mediana.

Colley 6,5: fino a quando non viene messo k.o. si conferma una garanzia. Un mix di interventi decisi ed eleganti anticipi.

(40' Tonelli 6: ricorre ad esperienza e fisicità).

Andersen 6: per oltre un'ora un duello continuo con Belotti, tenendo bene botta. Peccato per l'errato disimpegno in occasione del raddoppio.

Murru 5: De Silvestri prevale per dinamismo, pericolosità e spirito propositivo.

Linetty 5: non riesce ad aggredire gli spazi, nè a svolgere il tradizionale lavoro sporco. (Jankto n.g.).

Vieira 5: Mazzarri posiziona Baselli dalle sue parti, limitando il raggio d'azione alla nostra regia. Pochi palloni giocati.

Praet 5: prova a creare qualcosa nella ripresa ma  non sempre le intenzioni si trasformano in obiettivi raggiunti. Inadeguato supporto in appoggio a Bereszynski.

Ramirez 5: non illumina e non verticalizza il gioco. Capita sui suoi piedi la prima occasione da goal, anticipa un tempo di gioco, Sirigu dice presente.

(Defrel 6: maggiore dinamismo e un'insidiosa conclusione con la sfera che fa la barba al palo).

Gabbiadini 6: un goal di bella fattura che riaccende la speranza nel finale ed eleva una prestazione complessivamente sottotono. Tra quelli a crederci di più nel finale.

Quagliarella 5,5: meno nel vivo del gioco nella doppo fase. Scarsi rifornimenti.

All. Giampaolo 5,5: Mazzarri si conferma un avversario tradizionalmente ostico, bravo a bloccare per almeno un'ora ogni nostra fonte di gioco, vincendo la sfida tecnico - tattica. La squadra non trova una via d'uscita al pressing a gabbia dei granata, uscendo soltanto nel finale a ritmi calati. Stavolta non è stato espresso gioco. Con la Roma serve la Samp vista con il Diavolo.