Uno di noi. Auguri a Emiliano Viviano

01.12.2016 08:59 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Uno di noi. Auguri a Emiliano Viviano

“Sono un ragazzo fortunato. Ho realizzato il sogno della mia vita. La mia più grande passione è diventata la mia professione”. Sono parole di Emiliano Viviano, uno degli elementi della rosa blucerchiata più rappresentativi e amati dai tifosi. Il portiere doriano festeggia oggi il suo trentunesimo compleanno, scalpitando per tornare a calcare il rettangolo verde dopo il lungo stop dovuto all'infortunio allo scafoide occorso durante la trasferta di Pescara.

Un infortunio che sembrava prevedere uno stop di minore entità e che aveva destato un po' di preoccupazione per la sua eredità tra i pali blucerchiati, viste le prestazioni maiuscole del portiere toscano e la lunga permanenza in panchina di Christian Puggioni. In realtà, quest'ultimo si è rivelato un prezioso e valido sostituto, freddo nella stracittadina d'esordio e provvidenziale in diverse occasioni nelle successive partite.

Dalla tribuna, Emiliano non ha smesso un attimo di incitare i compagni, soffrendo con loro nei momenti più critici dei match di cui non è potuto essere protagonista ed esultando insieme a loro e alla tifoseria per le vittorie casalinghe e i pareggi in trasferta maturati nel corso della sua assenza.

Parlando di Viviano, non ci si può esimere dall'elogiarne l'uomo, oltre al portiere. Generoso e sensibile, ha dimostrato spesso la sua bontà d'animo e il suo altruismo impegnandosi insieme alla moglie Manuela in iniziative benefiche e di solidarietà, ultima delle quali in ordine di tempo la raccolta di beni di prima necessità per i terremotati del centro Italia, nella quale si sono impegnati in prima persona.

Tra gli indiscussi protagonisti della sofferta salvezza dell'anno scorso, Viviano è stimato per la sua serietà, nel lavoro e nella vita, per il cuore grande e per la schiettezza che lo contraddistingue: mai una parola fuori posto, ma nel contempo estrema sincerità e coraggio di “metterci sempre la faccia”, anche nelle stagioni più difficili. La Samp ha creduto in lui, talentuoso portiere che dopo una prima parte di carriera su alti livelli aveva incontrato alcune stagioni meno fortunate, e l'estremo difensore ha ripagato la società dimostrandosi un professionista esemplare, che antepone la squadra, il gruppo, a tutto il resto.

Avere un posto nel cuore di qualcuno significa non essere mai soli”, ed Emiliano Viviano sa di avere un posto speciale nel cuore di tutti i sampdoriani, che presto lo riabbracceranno in campo, dimostrando ancora una volta tutto il loro calore e la loro riconoscenza nei confronti di un giocatore che si è guadagnato con merito il coro "uno di noi".