Un reparto da ridisegnare. Auguri a Gianluca Caprari

30.07.2017 13:42 di Serena Timossi Twitter:   articolo letto 2192 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Un reparto da ridisegnare. Auguri a Gianluca Caprari

E' uno dei nuovi volti della Sampdoria 2017/2018 e in questo pre campionato ha dimostrato di essere già in buona forma e pronto a mettersi al servizio di Marco Giampaolo con spirito di sacrificio. Gianluca Caprari ha il compito, sicuramente non semplice, di non fare rimpiangere la classe e la prolificità di Luis Muriel, pur avendo caratteristiche diverse rispetto al colombiano.

L'attaccante romano, cresciuto nel vivaio giallorosso, è maturato molto nel corso delle tre stagioni e mezzo trascorse a Pescara, durante le quali ha collezionato 157 presenze, segnando 32 goal e confezionando numerosi assist. Nell'esperienza con la casacca degli abruzzesi ha mostrato un talento con ampi margini di miglioramento: brevilineo, rapido negli inserimenti e nei cambi di direzione, può svariare sul fronte offensivo ricoprendo sia il ruolo di seconda punta sia quello di esterno d'attacco. Una predisposizione da cui possono nascere valide interazioni con il compagno di reparto Fabio Quagliarella, ma anche con il trequartista previsto dal modulo di Giampaolo.

L'Inter ne ha acquistato il cartellino la scorsa estate, lasciandolo ancora una stagione in prestito affinché potesse giocare con continuità. La Samp ha deciso di inserirlo nell'operazione che ha portato alla cessione di Milan Skriniar ai nerazzurri, proseguendo una virtuosa politica di valorizzazione dei giovani. Nato il 30 luglio 1993, Caprari festeggia oggi il suo ventiquattresimo compleanno conscio di essere davanti a una potenziale svolta della propria carriera: ha la possibilità di ritagliarsi uno spazio importante, contando sulla preparazione di un tecnico molto abile a lavorare con i giovani, sull'esperienza e l'altruismo del proprio compagno di reparto e su un pubblico particolarmente caloroso e capace di dare una marcia in più nei momenti di difficoltà.

Una scommessa che la Samp spera di vincere e Gianluca, con le sue accelerazioni e la sua tecnica, auspica di ripetere le ottime prestazioni degli ultimi anni, magari acquisendo anche quel cinismo sottoporta che gli farebbe compiere il vero salto di qualità.