La fiducia del mister. Auguri a Vasco Regini

 di Serena Timossi Twitter:   articolo letto 1491 volte
© foto di Federico De Luca
La fiducia del mister. Auguri a Vasco Regini

Il difensore blucerchiato Vasco Regini oggi spegne 27 candeline, anche se non potrà festeggiare sul terreno di gioco questa sera per il rinvio di Sampdoria-Roma causa allerta meteo.

Regini è ormai uno dei veterani del gruppo blucerchiato, essendo entrato a far parte del Settore Giovanile della Samp nel 2010 ed entrando in pianta stabile in prima squadra dalla stagione 2013/2014, al termine delle esperienze in prestito a Foggia ed Empoli. Negli ultimi anni, eccetto una breve parentesi con la maglia del Napoli senza presenze all'attivo, Vasco è riuscito a ritagliarsi un ruolo da titolare nell'undici doriano e oggi gode della massima fiducia da parte di mister Marco Giampaolo, che ha da subito puntato molto su di lui.

Nel corso della sessione di calciomercato appena conclusa, alcuni rumors lo avevano inserito nella lista dei possibili partenti, ma il tecnico blucerchiato ha posto il veto, volendo contare su di lui come elemento che conosce la sua filosofia di gioco e i meccanismi difensivi su cui l'allenatore lavora puntigliosamente. In passato il reparto arretrato è stato nel mirino di diverse critiche e Regini talvolta si è trasformato in capro espiatorio, diventando facile bersaglio quando incontrava una giornata negativa, mentre le sue buone prestazioni spesso non sono state elogiate con altrettanta enfasi.

Il difensore blucerchiato, impiegato sia a sinistra che al centro a seconda delle esigenze del tecnico, ha iniziato il campionato con una prestazione sufficiente con il Benevento, caratterizzata da qualche incertezza iniziale in fase d'impostazione, ma da una netta ripresa nel corso del match, ma soprattutto ha offerto un'ottima prova di fronte alla Fiorentina. Contro i viola Vasco ha cominciato da centrale, controllando Simeone e compagni con esperienza, per poi spostarsi a sinistra dopo l'uscita di Murru. Sulla corsia mancina è riuscito a prendere le misure ad un Dias che aveva messo in netta difficoltà il compagno, dando un contributo fondamentale affinché la Samp potesse portare a casa una vittoria preziosa.

Con l'arrivo di Ferrari e Strinic, la concorrenza nel reparto è aumentata, così come le alternative per Giampaolo. Regini è consapevole però della fiducia che il mister ripone in lui e senza dubbio si metterà al servizio della squadra con la consueta umiltà, accettando il possibile turn over che potrebbe profilarsi all'orizzonte.

Nel giorno del suo compleanno, rivolgiamo i nostri migliori auguri ad un ragazzo serio e professionale, che ha sempre accettato i giudizi con umiltà e voglia di crescere, lavorando silenziosamente e a testa bassa. Del resto, come disse Claudio Ranieri: “Senza umiltà non si fa nulla e questa squadra, la mia squadra, ha umiltà”. Una qualità che possiamo constatare anche nel gruppo blucerchiato.