Alla ricerca di continuità. Auguri a Jacopo Sala

 di Serena Timossi Twitter:   articolo letto 945 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Alla ricerca di continuità. Auguri a Jacopo Sala

A compiere gli anni oggi è Jacopo Sala, che si appresta a soffiare su 25 candeline, festeggiando il suo primo compleanno in maglia blucerchiata. Il difensore lombardo è approdato infatti alla Samp lo scorso gennaio dall'Hellas Verona, con la formula del prestito con obbligo di riscatto.

La carriera di Sala comincia nel Settore Giovanile di Albinoleffe e Atalanta e il suo rendimento con la casacca della Dea suscita l'interesse del Chelsea, che se ne aggiudica le prestazioni nel 2007. A 16 anni Jacopo si ritrova così nelle giovanili del prestigioso club inglese, con cui vince la FA Youth Cup nel 2010, mettendo in fila 43 presenze e 11 reti e viene aggregato alla squadra delle riserve. Il punto più alto nella sua esperienza tra le file del club inglese è la panchina nell'ultima partita di campionato, a diciannove anni.

Sala continua a maturare esperienza all'estero e, dopo la parentesi inglese, si trasferisce in Germania, precisamente all'Amburgo, dove resterà per due stagioni collezionando 21 presenze, ma incontrando guai fisici legati a problemi muscolari.

E' il 2013 quanto un club italiano si accorge del difensore globetrotter, che approda così a titolo definitivo al Verona, all'epoca neopromosso in Serie A. Le sue prestazioni dimostrano che si tratta di un giocatore duttile, in grado di presidiare entrambe le fasce e incline a proporsi per supportare la manovra offensiva. Durante la preparazione estiva dell'estate seguente tornano, tuttavia, a tormentarlo gli infortuni muscolari, che si presenteranno a più riprese compromettendone la stagione.

La Samp decide di puntare su di lui inizialmente come sostituto naturale di Lorenzo De Silvestri, individuando nel giocatore qualità difensive e di spinta e polivalenza. Nel suo primo semestre blucerchiato colleziona 5 apparizioni e si procura una lesione muscolare ai flessori, ma dopo l'estate, con la cessione di De Silvestri al Torino, gli si prospetta la possibilità di una stagione da protagonista sulla fascia destra.

Dopo un buon avvio, il numero 22 subisce uno stop per problemi muscolari e al rietro dall'infortunio le sue prestazioni sono a corrente alternata, lamentando difficoltà in alcuni frangenti di gioco, specie nell'uno contro uno, anche se i meccanismi difensivi della Samp di Giampaolo complessivamente sono migliorati notevolmente rispetto alle partite che hanno preceduto il derby. In attesa di eventuali mosse di mercato per affiancare a gennaio una valida alternativa all'esterno di Alzano Lombardo, rivolgiamo i nostri migliori auguri ad un giocatore dalle buone qualità, forse frenate dalla sfortuna che ne ha interrotto più volte il percorso impedendogli di trovare la giusta continuità.