ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Non posso pensare che l'unico responsabile sia Delio Rossi. Organico ha delle lacune"

Protagonista nella promozione e nella massima serie con la Sampdoria di Walter Novellino. Ora opinionista per Sampdorianews.net.
07.11.2013 19:33 di Fabio Bazzani   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Non posso pensare che l'unico responsabile sia Delio Rossi. Organico ha delle lacune"

È un momento difficile, anche le due vittorie con Livorno e Atalanta infatti avevano lasciato qualche dubbio. Al Picchi la vittoria era arrivata più per errori dei padroni di casa piuttosto che per quello che la Sampdoria aveva proposto in campo, e con l’Atalanta sono stati tre punti pesanti, perché sono venuti dopo una prestazione non molto brillante: nel primo tempo la Sampdoria ha sofferto molto, e l’Atalanta forse meritava di andare in vantaggio.

Quindi anche queste due partite, sebbene avessero fruttato punti importanti, destavano qualche segnale di preoccupazione, che è poi sfociato nella pesantissima sconfitta di domenica con il Sassuolo, dove sono emersi i problemi della squadra, come la mancanza di equilibrio. Al di là della reazione che dal 3-1 ha permesso di andare sul 3-3 in dieci, quando concedi così tanto ad una squadra non trascendentale come il Sassuolo, vuol dire che sei in un momento di grossa difficoltà.

Il calcio purtroppo non fa sconti a nessuno, e come l’anno scorso erano stati dati molti meriti a Delio Rossi per come aveva compattato la squadra, e per come le aveva dato un’identità, è chiaro che con la situazione attuale viene imputata a lui la colpa principale. Io credo che la verità stia sempre nel mezzo: sicuramente l’allenatore l’anno scorso ci ha messo del suo per equilibrare la squadra, ma anche i giocatori ci hanno messo del loro, e allo stesso modo in questo momento non posso pensare che l’unico responsabile sia Delio Rossi. Sicuramente avrà le sue responsabilità, come le ha tutta la squadra, ma fondamentalmente credo che questo organico abbia delle lacune.

Mi aggiungo a chi dice che a questa squadra manca una punta che garantisca un buon apporto di gol. Un attaccante di spessore in Serie A ci vuole, perché è fondamentale avere la certezza di un giocatore che, magari anche quando il gioco non è brillante, abbia il peso e la personalità di poter tirare fuori qualcosa in qualsiasi momento. Eder è un buon giocatore, con tanta corsa, ma non può farsi carico di tutto il peso dell’attacco. Gabbiadini sta avendo delle difficoltà ad emergere, mentre Pozzi quando entra fa bene, e magari potrebbe essere quello che in questo momento merita di giocare di più, sia per quello che esprime a livello caratteriale, sia perché comunque ha un buon rendimento. Credo però che la Samp necessiti anche di una punta importante.

Ci sarebbe bisogno inoltre di maggiore qualità in mezzo al campo, e forse anche di un rinforzo in difesa. L’aspetto mentale ha sicuramente il suo peso, domenica però ho visto dei grossi errori individuali, ed è per questo che dico che l’allenatore c’entra, perché è responsabile del gruppo, ma tante volte un allenatore è condannato da errori singoli che non hanno a che vedere con gli aspetti tattici. La difesa blucerchiata sta sbagliando molto a livello di singoli, e sicuramente si potrebbe intervenire aumentando la qualità e il valore del reparto.