ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Keita, Silva e Candreva. La prima punta e obiettivi"

09.10.2020 14:19 di Fabio Bazzani   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Keita, Silva e Candreva. La prima punta e obiettivi"

Con i tre arrivi di Keita Balde, Silva e Candreva posso considerare positivamente il mercato della Sampdoria. Sono giocatori che immettono esperienza, cosa di cui c’era bisogno, ma aggiungono anche personalità. Sono tre innesti importanti.

L’attacco può contare su Quagliarella che se sta bene certamente i suoi goal li realizza. Keita Balde è un giocatore che secondo me con le sue caratteristiche poteva mancare alla Samp, un giocatore che può fare la prima punta, la seconda e va anche negli spazi. 

Gabbiadini inoltre se ha continuità fisica può fare delle cose importanti. C’è poi Ramirez, si può considerarlo seconda punta o trequartista, a seconda di come Ranieri lo vorrà impiegare. Manca forse una cosiddetta prima punta di struttura, però c’è varietà di interpretazione con Gabbiadini, Quagliarella e lo stesso Keita Balde che alla Lazio ha dimostrato di saper attaccare la profondità. Tutto sommato mi pare un attacco che possa dare garanzie.

Parlando del campionato si può dire che la vittoria con la Fiorentina sia stata importante per vari motivi. Mai come quest’anno le prime tre partite si potevano prevedere come “un terno al lotto”. Prima della sosta e della chiusura del mercato, con gli allenatori che non potevano disporre della rosa definitiva, era tutto un po’ aleatorio. 

Una situazione che ha anche risentito della scorsa stagione, terminata molto tardi e dell’attuale incertezza sanitaria, con preparazioni iniziate in maniera diversa e giocatori in quarantena, rendendo tutto molto anomalo. I risultati negativi in queste partite iniziali vanno quindi giudicati col beneficio di inventario. Poi è arrivata la vittoria esterna a Firenze che ha dato addirittura ossigeno alla classifica.

Direi quindi che la Samp sia una squadra che possa fare un campionato di assoluta tranquillità, senza rischiare di restare invischiata in zone calde, e, perché no, togliersi qualche soddisfazione.

La prossima contro la Lazio sarà sicuramente una partita difficile, perché i biancoazzurri sono una squadra forte, anche se a mio giudizio non hanno completato la rosa come si aspettavano, quanto meno sulle alternative. Una compagine che ha undici - dodici giocatori molto forti, ma deve affrontare una tripla competizione e dovrà tenere un certo ritmo, cosa che non so se riuscirà a fare. 

È comunque un gruppo che nella partita secca, come abbiamo visto anche contro l’Inter gara in cui è restata in dieci uomini, sa sempre dire ampiamente la sua. Anche la Samp però può trovare una sua quadra. Insomma certamente una partita difficile ma non scontata. 

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET