ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Pazienza e marciare step by step. Tifosi splendidi, fanno superare ogni sconforto"

27.11.2019 18:33 di Fabio Bazzani   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Pazienza e marciare step by step. Tifosi splendidi, fanno superare ogni sconforto"

La cura Ranieri sta dando i suoi effetti. Come ho già avuto modo di dire il tecnico del Testaccio, grazie alle sue capacità e alla sua esperienza, ha dato tranquillità, compattezza e concretezza alla squadra. 

I giocatori sono stati messi in condizione di esprimere le proprie qualità, e specialmente davanti, a turno, i vari Gabbiadini, Ramirez e Quagliarella danno il loro contributo. Era importante uscire dalla zona calda e lasciare le tre ultime posizioni, e Ranieri ha centrato l’obiettivo in breve tempo.

La situazione è diversa da quella dell’avvio di campionato, ma non bisogna dare la colpa a Di Francesco, si è trattato di una condizione contingente.

Ora i blucerchiati sono attesi dalla doppia sfida contro il Cagliari, squadra in forma e pericolosa. Il 4-4-2 di Ranieri è il modulo giusto per fare in modo che la rosa si esprima secondo le caratteristiche personali. Il centrocampo del Cagliari è forte, ma il clima di fiducia che c’è ora attorno alla Sampdoria può fare la differenza.

Occorre tenere conto però che certe situazioni, come quelle in cui si trovava la Samp, non si risolvono magicamente. Bisogna avere pazienza e marciare step by step. Ranieri ora si è giustamente dedicato a dare concretezza. 

Il fatto che i goal arrivino da palle inattive è in un certo modo una chiave di lettura. I giocatori stanno acquisendo “cattiveria” e determinazione sugli episodi. E questo è un bene perché fa capire che c’è crescita. In un secondo tempo Ranieri si potrà dedicare a coltivare la manovra e il bel gioco. Specialmente se arriveranno risultati come quelli ottenuti contro dirette concorrenti come Spal e Udinese. La squadra potrà giocare più “leggera” e segnare di più.

Si avvicina il calciomercato, ma se dovessi esprimermi su cosa manca alla Samp, preferirei attendere. A mio giudizio il “vero” campionato dei blucerchiati è iniziato da poche giornate. Questo mese sarà determinante e darà a Ranieri e alla società maggiori indicazioni su come intervenire sulla rosa. Certamente un po’ di personalità e di esperienza non sarebbero male.

Voglio infine dedicare qualche parola ai meravigliosi tifosi della Samp. Il tifo doriano, che io ho sperimentato sul campo da giocatore, è trascinante. Anche se non ne avevo bisogno l’ho rivisto a Ferrara contro la Spal. I tifosi, in una situazione di classifica che sembrava davvero disperata, hanno incitato i loro beniamini dal primo all’ultimo minuto. Splendidi. 

A loro non si possono fare grandi proclami: bisogna solo chieder loro di essere loro stessi. Con il loro amore per questi colori faranno superare ai giocatori in campo ogni sconforto.​

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET