Tonelli sicuro, Augello soffre troppo, Silva maiuscolo

06.01.2021 17:16 di Emanuele Massa   Vedi letture
Tonelli sicuro, Augello soffre troppo, Silva maiuscolo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Audero 7.5: si diceva che gli mancasse solo di riuscire a parare un rigore e oggi è arrivato pure quello. Su questa vittoria c'è decisamente il suo marchio: oltre alla respinta dagli 11 metri, tanti interventi risolutivi resi ancora più complicati da un campo difficile. La sua è una crescita innegabile.

Yoshida 6: ricordando che si tratta di un centrale prestato al ruolo di terzino destro, la sua prestazione riveste ancora maggior valore. Dalla sua parte la Samp non soffre come dall'altro lato, merito anche del senso della posizione del giapponese. Con l'ingresso di Bereszynski ritorna centrale negli ultimi minuti.

Tonelli 6.5: dopo alcuni errori pesanti nelle partite precedenti, oggi il centrale toscano mostra grande sicurezza contro clienti davvero scomodi. Ci prova anche in proiezione offensiva colpendo una traversa (dal 68' Bereszynski 6: un rientro importante nell'ultima parte di gara, tiene bene la posizione)

Colley 5.5: più in sofferenza del compagno di reparto, perde diverse volte Lautaro e soprattutto si fa superare da De Vrij in occasione della rete nerazzurra. 

Augello 5.5: l'attenuante è di quelle credibili, di fronte aveva uno degli esterni più forti di tutto il campionato. Si fa superare però davvero troppe volte da Hakimi e più in generale balla troppo in fase difensiva, con i pericoli che arrivano costantemente da quella fascia.

Candreva 6.5: nella prima frazione fa capire quanto siano importanti la sua tecnica e la sua esperienza. Oltre al rigore trasformato con freddezza, è sempre pericoloso con i suoi cross e calci piazzati. Cala nella ripresa di fronte al prevedibile ritorno dell'Inter.

Thorsby 6: l'ingenuità sul calcio di rigore è di quelle pesanti che potrebbero ammazzare una partita: grazie al cielo Audero salva lui e il Doria. Si guadagna la sufficienza con la solita partita gagliarda caratterizzata da grinta e ubiquità.

A. Silva 7: partita maiuscola del portoghese che inizia a far vedere seriamente di cosa sia capace. Soprattutto nel primo tempo è ovunque, svolgendo egregiamente le due fasi (dal 74' Askildsen 6: entra bene, spende un giallo per un fallo tattico necessario).

Jankto 6.5: onora la fascia da capitano che indossa, il suo rendimento sta diventando una piacevole costante. Solita partita generosa, sia in fase difensiva che offensiva (dal 74' Leris 6.5: menzione d'onore per un giocatore spesso bistrattato dalla critica. Jolly prezioso, questa volta entra come esterno sinistro e si fa notare con recuperi e iniziative offensive).

Damsgaard 7: si sa che è facile cadere nell'errore di lanciarsi in lodi sperticate per giovani giocatori che poi magari rischiano di non confermarsi. Noi ci prendiamo il rischio con il Maghetto danese: decisivo nell'azione del raddoppio, spina nel fianco dell'Inter nel ruolo di sottopunta disegnato per lui oggi da mister Ranieri. Ha la testa sulle spalle, se continua così andrà lontano.

Keita Balde 7: atteso per mesi come Godot, già c'era chi si chiedeva se ne valesse poi la pena. Già con il Sassuolo aveva fatto intuire di cosa fosse capace, oggi il senegalese da unica punta fa tutto quello che deve fare, compreso una rete da rapace in mezzo alla difesa nerazzurra schierata. In più, piacevole sorpresa, resta in campo 90 minuti (dal 92' La Gumina s.v.).

Ranieri 7: ancora una volta dimostra di avere perfettamente il polso della rosa a disposizione e soprattutto di essere seguito dai giocatori. Certo, si può storcere la bocca per il tipo di gioco espresso, tutti noi vorremmo vedere la Samp sempre con la palla fra i piedi e non in attesa dell'avversario (magari questo discorso vale per altre partite, contro l'Inter le alternative erano poche): il ritorno in campo di Keita, e si spera in futuro di Gabbiadini, apre però nuovi scenari. Questa squadra in un modo o nell'altro va sempre in rete, resta da aggiustare qualcosa dietro. 20 punti sono comunque un ottimo bottino a questo punto del torneo.