Kownacki non si dà per vinto, un assist ed imprecisioni per Jankto. Praet e Bereszynski sul pezzo

04.12.2018 23:02 di Diego Anelli  articolo letto 2888 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Kownacki non si dà per vinto, un assist ed imprecisioni per Jankto. Praet e Bereszynski sul pezzo

Rafael 6: Floccari lo fulmina con un bolide sotto la traversa. Intervento decisivo su Paloschi sullo 0-1.

Bereszynski 6,5: chiamato agli "straordinari" risponde presente con corsa e abnegazione. Prezioso sulle diagonali difensive.

(Rolando 6: mantiene la posizione e non corre alcun rischio).

Colley 6: non impeccabile sul movimento che consente a Floccari di sbloccare il risultato. Senso della posizione e personalità nel resto della gara.

Ferrari 6: poche sbavature all'interno di una prestazione diligente.

Sala 5,5: soffre non poco le avanzate di Dickmann. Meglio nella ripresa quando cala il dinamismo dell'avversario. Spinta limitata.

Praet 6,5: lotta, si inserisce tra gli spazi e prova ad indossare l'abito dell'assist man.

Vieira 6: minutaggio fondamentale per accumulare esperienza nella nuova realtà. Ha grandi mezzi e merita di essere atteso. Acquisisce fiducia nella ripresa (Linetty n.g).

Jankto 5,5: l'assist per l'1-1 tra le poche giocate da esaltare in 90' caratterizzati da eccessiva imprecisione, non solo per il clamoroso errore sottoporta sul lancio di Saponara. Sbaglia il servizio per Kownacki ad inizio gara, rischia grosso nel finale perdendo palla sulla trequarti. Volenteroso ma confusionario.

Saponara 7,5: Cionek gli nega la gioia del goal, due lanci in profondità da top player. Suo il cross per il 2-1 e nel finale sfiora il goal in pallonetto. Uno show (Caprari n.g.)

Defrel 6: ha il merito di riportarci in parità alla prima occasione. Il suo dinamismo crea spazi nella ripresa.

Kownacki 6,5: questa è una prova gagliarda, lottando su ogni pallone e non dando punti di riferimenti. Nei primi 45' non trova il bersaglio grosso. Sembra una serata no a livello realizzativo fino all'errore di Milinkovic-Savic che fa saltare il banco. Ha il merito di crederci e capitalizzare.

All. Giampaolo 6: obiettivo raggiunto al termine di una partita vinta meritatamente. La squadra non ha perso la bussola nel momento più critico e ha saputo reagire, ribaltando lo svantaggio iniziale nonostante il grande turnover. Serata utile per toccare con mano la crescita di alcuni elementi.