Buon esordio per Yoshida, Vieira in affanno. Gabbiadini fuori dal gioco

08.03.2020 17:28 di Matteo Romano   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Buon esordio per Yoshida, Vieira in affanno. Gabbiadini fuori dal gioco

Audero 6: Mette la pezza su una staffilata di Amrabat al 30° del primo tempo, mentre qualche minuto dopo risulta poco reattivo sul pasticcio difensivo che porta alla rete di Zaccagni. Nel secondo tempo controlla le incursioni offensive veronesi.

Bereszynski 5,5: Subisce e va in affanno sulla corrente Lazovic. In compartecipazione con Depaoli non chiude gli spazi all’esterno serbo dell’Hellas che riesce a crossare nell’occasione del vantaggio ospite. Nella ripresa patisce meno le scorrerie offensive e prova ad appoggiare la manovra.

Yoshida 6,5: Mezzo punto in più per l’esordio in una condizione alquanto strana. Oltre alla note situazione di questo periodo, gioca in uno stadio vuoto per l’occasione. Un esordio sicuramente da ricordare per l’esperto marcatore giapponese. Dimostra intesa con Tonelli e sfiora anche il gol al 67° della ripresa.

Tonelli 6: spirito combattivo, guida la difesa con la consueta esperienza. Pericoloso anche sui calci piazzati con le sue doti di inserimento.

Augello 6: si fa notare in avanti con alcune sgroppate, anche se manca un po’ di mordente e carattere. Non riesce a chiudere l’inserimento di Zaccagni sul gol dell'Hellas. Nella ripresa prosegue la sua discreta prova; da rimarcare come sulla sua fascia Adjapong non riesca a sfondare.

Depaoli 6: nella prima frazione non sembra particolarmente in forma, non offrendo l’adeguato sostegno a Bereszynski. Nella ripresa è più incisivo. Suo l’assist per il gol del pareggio siglato dal capitano.

Ekdal 5,5: partita di luci e ombre: nel primo tempo non riesce a trovare le misure sulla velocità di Verre e Pessina. Ha il merito di conquistarsi il rigore che ci porta alla vittoria. 

Vieira 5: fatica a prendere le misure contro i dinamici centrocampisti veronesi. Al 42° primo tempo avrebbe l’occasione del pareggio, ma si attarda nella conclusione venendo chiuso. Dal 60° Linetty 6: entra con piglio aggressivo. Negli scampoli finali della partita evita il rosso con l’intervento del VAR.

Jankto 6: nervoso e confusionario nella prima frazione, non riesce a rendersi pericoloso in zona offensiva. Nella ripresa, una sua potente conclusione murata da Silvestri, sembra suonare la carica che poi porta al successo. Buona l'intesa con Augello.

Gabbiadini 5: partita spenta: non si vede quasi mai. Dal 60° Bonazzoli 6: Entra col giusto mordente.

Quagliarella 7,5: lotta e combatte contro i difensori gialloblù anche nel difficile primo tempo. Nella ripresa sale in cattedra ispirando la manovra e siglando due reti essenziali per la sopravvivenza. Dall’89° Thorsby: s.v.

All. Ranieri 6,5: accompagna i suoi giocatori nel riscaldamento provando a infondere loro coraggio e sicurezza. Tuttavia la partita dei blucerchiati non solo diventa di attesa, ma di continua pressione degli avversari. Al netto di assenze e squalifiche, la squadra sembrava avere poche idee e difettare di cattiveria. Nella ripresa la squadra si trasforma, mostrando più compattezza e convinzione nel voler raggiungere il risultato. Nei minuti finali prova a guidare la manovra difensiva per chiudere ogni spazio all’Hellas. Alla fine, arrivano tre punti di estrema importanza.