ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "A Torino grande prestazione. Eder sta facendo bene, ma un rinforzo potrebbe servire"

Protagonista nella promozione e nella massima serie con la Sampdoria di Walter Novellino. Ora opinionista per Sampdorianews.net.
20.01.2014 19:55 di Fabio Bazzani   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "A Torino grande prestazione. Eder sta facendo bene, ma un rinforzo potrebbe servire"

Ho visto nei blucerchiati dei netti passi avanti sotto l’aspetto mentale e caratteriale. All’esordio di Mihajlovic la Samp venne raggiunta immeritatamente all’ultimo minuto dalla Lazio, ora sono passate parecchie giornate, e c’è stata la dimostrazione di quanto ha influito, e di quanto è stato determinante l’arrivo di Sinisa. Credo che la squadra abbia cambiato non solo mentalità, ma ha preso anche più coscienza dei propri mezzi, adesso ha anche un gioco e una vocazione offensiva. Credo che il tecnico serbo abbia davvero fatto la differenza.

La prestazione di Torino è assolutamente da salvare: si giocava in casa della Juve e la Samp è riuscita a fare due gol, senza dimenticare la traversa nel finale. Non so quante altre squadre abbiano creato quanto la Sampdoria allo Juventus Stadium. Anche lì credo ci sia il merito di un allenatore che se l’è andata a giocare, ed ha inculcato nella testa dei suoi uomini la mentalità di provare sempre ad essere propositivi, anche perché se fossero scesi in campo per barricarsi dentro l’area di rigore la partita si sarebbe chiusa molto prima. La Sampdoria invece ha controbattuto e, con un pizzico di fortuna in più, se fosse andato in rete il tiro di Gabbiadini, e avesse raggiunto il 3-3, negli ultimi dieci minuti la gara si sarebbe riaperta. Di sicuro è una delle squadre che a Torino hanno fatto meglio in tutto il campionato: la Juve era abituata a vincere con molti gol di scarto, spesso senza subirne, mentre la Samp con due reti e una traversa se l’è giocata fino all’ultimo, con una grandissima prestazione.

Al di là della vena offensiva di Eder, che adesso sta facendo grandissime cose, non solo a livello realizzativo, ma anche di prestazioni, un innesto davanti potrebbe dare una mano. Allo stesso modo Gabbiadini sta diventando un giocatore molto importante, però credo che un rinforzo in più non farebbe male. Una squadra si può sempre migliorare, ma bisogna anche valutare cosa si ha a disposizione: la Samp ha già un organico molto nutrito, che sta cominciando adesso a sfoltire. Credo comunque che Sinisa abbia ormai in mano la squadra a 360° e saprà dare le indicazioni giuste alla Società, che non si farà sicuramente sfuggire l’occasione per migliorare la rosa.

Il Bologna, prossimo avversario dei blucerchiati, pian piano si sta ritrovando, e con l’arrivo di Ballardini sta tornando ad essere una squadra. Prima c’era molta confusione, forse Pioli aveva finito le risorse per gestire questo gruppo, e credo fosse entrato un po’ in confusione. Ballardini ha rimesso le cose a posto con lucidità, ha portato ordine e compattezza con il 3-5-1-1 e ridato fiducia a Bianchi, l’attaccante più forte che ha il Bologna, e che non ci si spiegava come potesse restare in panchina. Non a caso ieri in dieci è riuscito a ribaltare la partita con il Napoli, dando prova che la squadra è viva, e sicuramente non è il Bologna di un mese fa.

Quella di domenica sarà una gara molto aperta, e come sempre saranno gli episodi a fare la differenza. Dopo arriverà il derby, da giocare dimenticando clamorosamente quello dell’andata. Mettere una pietra sopra a quella partita e, oltre che ai tre punti, pensare di ribaltare la prestazione di un girone fa, perché perdere si può, ma all’andata la Samp concesse troppo presto l’onore delle armi al Genoa, senza neanche combattere.