ESCLUSIVA RSN - Bazzani: "In un momento in cui la classifica è deficitaria bisogna ritrovare stimoli e spirito battagliero"

18.11.2013 15:02 di Lidia Vivaldi  articolo letto 2249 volte
© foto di Federico De Luca
ESCLUSIVA RSN - Bazzani: "In un momento in cui la classifica è deficitaria bisogna ritrovare stimoli e spirito battagliero"

Nella settimana che precede il match di Marassi contro la Lazio, Radio Sampdorianews ha intervistato in esclusiva il doppio ex Fabio Bazzani. Il bomber bolognese ha parlato inoltre dell'arrivo di Mihajlovic sulla panchina blucerchiata, e dei suoi ricordi legati alla Samp. L'intervista integrale andrà in onda durante l'undicesima puntata di "Dale Doria".

Quale fu il segreto della Sampdoria di Novellino, che riuscì a confermarsi anche in Serie A dopo la promozione? “Fu una squadra temprata benissimo da Novellino in Serie B, con giocatori già pronti per la Serie A: oltre al sottoscritto c’erano Flachi, Turci, Volpi… era un’ossatura già pronta per la Serie A. Mantenendo quel gruppo, che aveva acquisito una mentalità vincente grazie alla vittoria nel campionato di Serie B, e mantenendo lo stesso allenatore, in Serie A partimmo con il piede giusto, e soprattutto con la consapevolezza di poterci stare.”

Con il cambio di guida tecnica anche la squadra è chiamata a dimostrare il proprio valore, soprattutto dal punto di vista caratteriale. Da parte di un giocatore che ha sempre dato il massimo in termini di grinta e carattere, quali sono i consigli per i blucerchiati? “In questo momento in cui la classifica è deficitaria bisogna tralasciare un po’ quello che è l’aspetto tecnico-tattico e ritrovare degli stimoli, del furore per uscire da questa situazione. È per questo che ci vuole un allenatore che riesca ad accendere il “fuoco” dentro questi giocatori, perché molte partite credo che si vincano o si perdano anche per la grinta che uno ci mette. Sicuramente la tattica conta, come conta tutto quanto, ma alla base ci deve essere sempre uno spirito battagliero, un’anima, che sia quella di esserci al 100%, di non mollare mai, di sapere le difficoltà che si possono incontrare, ma non lasciarsi spaventare, bensì combattere.”

Lazio e Samp hanno entrambe deluso le aspettative in questa prima parte di campionato. Cosa ci possiamo aspettare dalla partita di domenica? “Sarà una partita equilibrata, ma la Samp deve provare a vincerla. La Sampdoria in casa deve ambire ai tre punti, anche perché incontra una Lazio non trascendentale”.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DELL'ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.SAMPDORIANEWS.NET