Di Nardo guadagna fiducia, Ragone protagonista con un assist, Hadziosmanovic positivo

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
11.04.2018 10:12 di Andrea Vazzoler  articolo letto 2963 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Di Nardo guadagna fiducia, Ragone protagonista con un assist, Hadziosmanovic positivo

Con Gabriele Rolando e Federico Bonazzoli in panchina, rispettivamente a Palermo e Ferrara, e Lorenco Simic indisponibile, è ancora la Serie C che da l’opportunità ai giovani talenti blucerchiati di mettersi in mostra.

Nel girone A l’Arezzo non molla e lotta con ardore per il mantenimento della categoria nonostante Ie vicissitudini societarie e i nove punti di penalizzazioni in classifica. Dopo il buon pari nella trasferta di Cuneo, arrivano altri tre punti importantissimi a Olbia con il gol di Cutolo nei minuti di recupero. I blucerchiati Atila Varga e Antonio Di Nardo si distinguono in questo momento di grande forma della squadra toscana e mister Pavanel li alterna saggiamente durante i due impegni ravvicinati. Il difensore slovacco gioca tutta la partita a Cuneo sfoderando la solita ottima prestazione, aiutando la propria squadra a mantenere inviolata la porta, mentre a Olbia, il mister gli risparmia il secondo tempo avendo mostrato un po’ di stanchezza procurandosi un giallo per un’ingenuità su Senesi. Il giovane Di Nardo invece gioca un tempo in entrambi i match dimostrando di essere cresciuto sotto l’aspetto tecnico ma anche sotto quello della personalità e del fisico. Si avvicenda con Moscardelli cercando di non far rimpiangere il capitano: lotta su ogni pallone, non si risparmia e prova a rendersi anche pericoloso andando vicino al vantaggio. A Olbia in particolare, sfiora il gol con un bel tiro di esterno che sfiora il palo di Aresti.

Si ferma a sei partite senza sconfitte la striscia di risultati utili del Gavorrano, che allo Stadio dei Marmi si arrende ad un'agguerrita Carrarese. Il vantaggio di Coralli dopo nemmeno due minuti di gioco taglia le gambe ai maremmani, mai realmente pericolosi, e colpevoli di non aver sfruttato l'occasione di riaprire la gara con un rigore che Brega calcia sul palo. Per Wladimiro Falcone non è la giornata migliore in maglia rossoblu: se, da una parte, non può nulla sull'1-0 di Coralli e sul raddoppio-fotocopia di Cais, il portiere romano si mostra meno sicuro su alcuni tiri non irresistibili degli avversari, e rischia tantissimo al 13' calibrando male l'uscita su Bentivegna lanciato a rete in contropiede.

Nel girone B la Feralpisalò accusa il colpo e viene sconfitta nuovamente in trasferta 3-1 dall’Albinoleffe. Andrés Ponce, schierato titolare da mister Toscano, ci mette impegno e dedizione ma la prima frazione è tutta di marca bresciana che infatti chiude 2-0. Il giovane attaccante venezuelano gioca solo i primi 45’ minuti e subisce, come tutta la squadra, la maggiore presenza blu celeste in tutti i settori del campo.    

Nel girone C brusca frenata del Trapani che dopo una lunga serie di risultati positivi incappa in una pesante sconfitta contro la Virtus Francavilla 2-0. La promozione diretta in serie B sembra più lontana ora, a meno cinque dal Lecce capolista, sebbene con una partita in meno. I ragazzi di Alessandro Calori appaiono meno brillanti del solito e subiscono l’agonismo dei padroni di casa fino a concedere il gol del vantaggio all’81’. Il blucerchiato Antonio Palumbo, come di consueto, non si risparmia, ma la squadra non gira e il suo tentativo dalla lunga distanza al 42’ che si spegne sul fondo, appare come un segnale emblematico delle difficoltà dei siciliani di raggiungere la porta avversaria.

Un Lecce assistito dalla fortuna non accenna invece a rallentare, e sbanca il Granillo grazie alla rete in avvio di Mancosu, mantenendo saldamente la testa del girone. Per la Reggina, al contrario, la battuta d'arresto determina il sorpasso da parte dell'Andria: gli amaranto si ritrovano così in zona play-out dopo un periodo di relativa tranquillità di classifica. In campo dal primo minuto, il doriano Cristian Hadziosmanovic prova, soprattutto nel primo tempo, a sfruttare gli spazi con inserimenti e cross dalla destra, ma si ritrova troppo poco servito dai compagni. Nella ripresa appare meno propositivo, ma resta attento in fase difensiva.

In serie D, girone H, torna titolare Michele Ragone nel Francavilla FC e partecipa alla bella ed importante vittoria sull'Aversa Normanna. Con il 4-0 inflitto sul terreno amico ai campani, gli uomini di mister Lazic approfittano dei pareggi delle dirette avversarie per distanziarsi di qualche punto dalle zone più calde della classifica. L'intero reparto difensivo lucano concede pochissimo all'Aversa, e Ragone trova l'occasione giusta per mettersi in evidenza fornendo, al 17' della ripresa, l'assist per il 3-0 a De Marco con un passaggio ben calibrato.

Nel girone E il Ligorna torna sconfitto dalla trasferta contro il Seravezza per 3-1. La corsa verso la salvezza per il doriano Jacopo Cioce e compagni è ancora lunga, ma già la prossima gara interna contro l’Argentina sarà una tappa fondamentale verso l’obiettivo stagionale.

Infine, all'estero, il derby di Girona tra Llagostera e Peralada termina con un pareggio a reti bianche che accontenta maggiormente la compagine biancoverde di Bambo Diaby, in vantaggio di classifica nella lotta per non retrocedere. Il difensore ex Primavera risponde all'ennesima chiamata da titolare con l'affidabilità che lo ha contraddistinto in questo campionato.