Samp-Arsenal, il ricordo di Bellucci

Il numero 11 blucerchiato ricorda quella serata dolce-amara di 13 anni fa nella quale, tra i pali della porta doriana, c'era Zenga.
19.11.2008 18:09 di Matteo Nosenghi  articolo letto 1831 volte
Fonte: La Repubblica
Samp-Arsenal, il ricordo di Bellucci
20 aprile 1995- Semifinale di Coppa delle Coppe, Sampdoria-Arsenal Bellucci, allora ventenne, entra e firma una doppietta che significherebbe finale, se non fosse per la punizione al 90' di Schwarz sulla quale l'Uomo Ragno non fu certo impeccabile. La partita va ai supplementari e finisce, come tutti itifosi blucerchiati purtroppo ricordano, con la sconfitta della Samp ai rigori. Bellucci vide sfumare l'occasione di entrare nella storia della Samp al primo anno da professionista. "Meno parlo di quella partita meglio è- ammette con un filo di tristezza nella voce- ma il giorno che lasciò la Samp Walter, riferendosi proprio a quella partita, mi prese da parte e mi fece un discorso bellissimo, che porto sempre dentro". Il rapporto tra Bellucci e l'attuale allenatore del Catania è sempre stato ottimo "Io ero un ragazzino di 19 anni, avevo iniziatoad allenarmi con la prima squadrae mi sembrava un sogno avere al fianco il portiere più forte del mondo- ricorda l'attaccante romano- Walter è sempre stato prodigo di consigli e di attenzioni nei miei confronti. Miricordo che in allenamento era molto severo con me e mi sgridava continuamente, perchè tiravo sempre fortissimo e non cercavo mai la conclusione di precisione. Domenica i due si troveraano a Marassi da avversari e sicuramente Zenga non consiglierà Bellucci su come tirare in porta.