Mancini: "Cragnotti fu convincente con me. Fondamentale Eriksson. Naturale giocare di tacco"

11.01.2020 13:27 di Redazione Sampdoria News   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mancini: "Cragnotti fu convincente con me. Fondamentale Eriksson. Naturale giocare di tacco"

Roberto Mancini, all'interno dello speciale Sky Sport dedicato ai 120 anni della Lazio, ha ricordato il passaggio al club biancoceleste del Patron Cragnotti:

"Giocare di tacco per me era come giocare di piatto. Mi veniva naturale. Ne feci fare molti anche agli altri. Cragnotti fu convincente con me. Come allenatore il fatto che arrivasse Eriksson che avevo alla Samp per me è stato fondamentale. Lui era diventato un po’ italiano. Era una persona per bene, vera e sincera, con il quale i grandi campioni vanno d’accordo. Lui ci riuscì benissimo a integrarli tutti insieme e a far diventare la Lazio una delle migliori squadre europee. Quando abbiamo vinto la Coppa delle Coppe a Birmingham fu una vittoria incredibile. Lo Scudetto è stato come un film, abbiamo dovuto aspettare tanto tempo negli spogliatoi. Fu una cosa diversa".