Thorsby e Ferrari in affanno dall'1-3, Ramirez in gran spolvero

02.12.2019 23:03 di Alberto De Venuto   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Thorsby e Ferrari in affanno dall'1-3, Ramirez in gran spolvero

Audero 6: incolpevole in questa surreale partita. 4 goal subiti ma sono più gli errori dei difensori che la tempestiva reazione del portiere blucerchiato

Thorsby 5: non è un terzino e si vede. Nelle sovrapposizioni  e marcature è andato in difficoltà, ma è normale essendo adattato al ruolo. Decisive le sue mancanze difensive in occasione di 3 delle 4 reti sarde.

Ferrari 5: sciupa un primo tempo alquanto positivo. Nella ripresa, insieme a Thorsby, è sempre in ritardo in marcatura e nelle chiusure decisive. 

Colley 5,5: leggermente meglio del suo compagno di ruolo. Ha retto finchè ha potuto commettendo pochissime sbavautre

Murru 6: ha concesso poche chance di cross dalla sua parte. Presente in fase di spinta, soprattutto nella ripresa

Ekdal 6: non perde mai la calma, sa sempre cosa fare. Gioca semplice e pulito ma è maledettamente utile per il gioco blucerchiato. In fase di interdizione, poi, non tira mai indietro la gamba. In ritardo nel chiudere su Nainggolan. (dal 73' Linetty 6: lotta e combatte a centrocampo, entra con lo spirito giusto)

Ronaldo Vieira 6: fa il suo compito e pressa i portatori di palla avversari. Tignoso in fase di contrasto, come nelle sue caratteristiche. Un pò più timido dal punto di vista dei passaggi e giocate.

Jankto 6: corre, pressa, ruba pallone e fa ripartire le azioni. Gli manca ancora qualcosa dal punto di vista della qualità, ma la fiducia che Ranieri ha riposto in lui sta avendo i suoi frutti. 

Ramirez 7: illuminato e illuminante. Il trequartista appare sin da subito in grande spolvero con serpentine e giocate che mandano al bar i sardi. Suggella una prestazione meravigliosa con un goal che spacca la porta. Un compleanno migliore forse non poteva festeggiarlo. Ha svoltato dal punto di vista mentale e la sua qualità fa la differenza. (dal 76' Caprari 6: vivace ma non basta per mettere in reale difficoltà la difesa sarda)

Gabbiaidni 7: pian piano anche lui sta trovando quella continuità che gli è sempre mancata. Suo il merito del rigore conquistato. Tutto dovuto da una mobilità e vivacità in attacco spesso mancate al n°23 bluerchiato. Sta crescendo anche l'intesa con Quagliarella. Che assist, al bacio, per la seconda rete del suo compagno di reparto. (dall'80' Rigoni sv)

Quagliarella 7,5: il capitano è tornato a segnare. Sembra quasi una novità quest'anno. Ma lo spirito e la fiducia sono aumentati e stasera si è visto. Forse a svoltare è stata quella giocata al 35' con Rafael che gli ha negato la gioia del ritorno al goal. Ma in generale Fabio è apparso più vivace e pimpante, più dentro e coinvolto nel gioco. Dopo aver sfiorato nel primo tempo una delle sue marcature, nella ripresa si rifà con gli interessi trovando un goal meraviglioso. Bentornato Capitano. 

Ranieri 6,5: qualche cambio troppo affrettato ma al mister si può recriminare poco o niente. Nel complesso la prestazione è stata positiva, si è tornati a vedere una Samp pimpante, vivace e pericolosa in attacco. Ranieri ha dato fiducia a tutta la squadra, ha ritrovato e sta ritrovando giocatori fondamentali alla causa blucerchiata. Quello di Cagliari è solo un incidente di percorso, salvo migliorare evidenti amensie difensive.