Quagliarella non molla, Tonelli 45' da incubo, Damsgaard non incide

23.12.2020 22:54 di Diego Anelli   Vedi letture
Quagliarella non molla, Tonelli 45' da incubo, Damsgaard non incide
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Audero 6,5: risponde presente tra i pali e in uscita, i compagni di reparto vanificano.

Augello 5,5: spinge tanto ma finisce nella frittata dei due goal tra eccessiva euforia e perdita del senso di posizione.

Tonelli 4,5: primo tempo da incubo tra l'assist involontario per gli ospiti, errati disimpegni e anticipi fuori tempo. Nella ripresa ridà qualche segnale di reazione.

Colley 5,5: non è esente da colpe, si distingue in ogni caso come il meno peggio in termini di sbavature.

Yoshida 5: è lento ed è adattato da terzino, fa quel che può contro una scheggia di nome Boga. Complessivamente tiene pure botta, bastano due episodi per far crollare il castello.

(73' Leris 6: prova a spingere da terzino senza lasciare scoperta la fascia).

Damsgaard 5,5: non incide, restando avulso dal gioco.

(73' Candreva 5,5: in un pezzo di gara il Candreva in versione doriana. Un assist intelligente da corner, un tiraccio in curva con i compagni in area in forcing e una palla persa sulla trequarti che porta qualcun altro ad immolarsi).

Ekdal 6: tanta presenza e sostanza, con i muscoli e l'esperienza compensa a qualche imprecisione.

Thorsby 6: un problema fisico lo costringe ad interrompere con largo anticipo la consueta serata da mille polmoni.

(Silva 5,5: fatica a far girare palla e arriva spesso in ritardo sulle seconde palle).

Jankto 6: moto perpetuo, stavolta il dinamismo non è accompagnato dall'efficacia. (82' Verre n.g.).

Ramirez 6: svaria a tutto campo, lotta e prova a favorire l'inserimento senza palla dei centrocampisti.

(73' Keita 7: un goal e altre tre occasioni. Un valore aggiunto. Peccato per l'evitabile espulsione nel recupero).

Quagliarella 6,5: un goal e non solo. Tanto movimento e più nel vivo del gioco rispetto alle ultime opache prove dal 1'. Tenta più volte la conclusione, Consigli e Ferrari gli dicono spesso di no.

All. Ranieri 6: la Sampdoria offre una buona prova per carattere, gioco e corsa contro un avversario tecnicamente superiore e ambizioso. Le lacune e amnesie difensive fanno la differenza.