Fase difensiva da brividi. Augello ancora assist, Jankto bloccato

14.03.2021 14:38 di Matteo Romano   Vedi letture
Fase difensiva da brividi. Augello ancora assist, Jankto bloccato
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Audero 6 Spettatore nel primo tempo. Al 60’ miracoloso con una doppia respinta su Palacio e su Skov Olsen. Contro un Bologna davvero cinico non riesce a farsi valere oltremodo.

Bereszynski 6 Propulsione offensiva e dinamismo in collaborazione con Candreva. Nella rete di Barrow viene troppo facilmente aggirato dall’attaccante: rispetto al suo “curriculum” in blucerchiato, meglio in fase di spinta che in quella di copertura. Salva fortunosamente sulla linea la possibile rete della debacle. Nel finale finisce in posizione centrale.

Ferrari 5 Duella con Palacio, che nell’occasione dell’1-0 lo salta ispirando la rete del vantaggio bolognese. Sulle altre reti partecipa ai pasticci del reparto difensivo. Ammonito dopo un fallo su Tomiyasu viene sostituito. Al 71’ Leris 6: Sfiora la rete in due occasioni.

Yoshida 5,5 Gli scambi di posizione tra Palacio e Barrow sono la costante della giornata: di testa fa valere la sua elevazione. Tuttavia, naufraga con il resto della squadra in occasione delle reti avversarie.

Augello 6 Meno incisivo in fase d’attacco nella prima frazione: tuttavia dal suo piede arriva il momentaneo pareggio di Quagliarella. Il suo cross porta al terzo assist personale in stagione. Nella ripresa sale di tono con diverse scorribande.

Candreva 5,5 Nella prima frazione è il giocatore blucerchiato che prova più spesso la giocata d’attacco, mettendo in difficoltà Dijks. Anche nel secondo tempo non demorde con le sue giocate, aiutando Bereszynski in raddoppio su Barrow. Nel computo finale sono comunque diversi gli errori in fase di impostazione.

Ekdal 5,5 In marcatura a uomo su Soriano, praticamente anestetizzato, almeno sino alla rete del 3-1 dell’italo-tedesco. Meno proficua la fase di impostazione.

Thorsby 5 Ha un’occasione gigantesca all’inizio del match ma colpisce il palo in un rigore in movimento. In fase offensiva è un centravanti aggiunto: in fase di pressione avversaria è il primo difensore, ma nonostante questo il Bologna macina comunque gioco. Un rimpallo sfortunato spalanca la porta Svanberg. Sul 3-1 del Bologna viene saltato con troppa facilità dallo stesso Svanberg, in grado di lanciare Soriano verso Audero.

Jankto 5 Bloccato tatticamente e poco presente in fase offensiva. Nel secondo tempo svirgola malamente col destro su una intuizione di Quagliarella. Al 68’ Gabbiadini 6: Buon spirito e voglia di incidere.

Damsgaard 5,5 Meno frizzante del solito: nel secondo tempo è più mobile, tuttavia non riesce a farsi valere. La sua “maledetta” da fermo avrebbe meritato miglior sorte, ma esce di pochissimo a Skorupski battuto. Al 68’ Ramirez 5,5: Entra con giusta verve, cercando la sortita. Il giallo rimediato per un braccio troppo largo su Dijks gli costa la diffida: salterà il Torino.

Quagliarella 6,5 Pivot della manovra: sempre nel vivo dell’azione con tecnica e astuzia.

All. Ranieri 5,5 La Sampdoria parte fortissimo con un pressing forsennato e con un gioco a due tocchi in fase offensiva. Al primo affondo felsineo arriva la rete dei padroni di casa: un altro errore in fase difensiva porta al raddoppio di Svanberg. Nel primo tempo i felsinei cercano due volte la porta e trovano in ambo i casi il gol. Non cambia lo spartito tattico nella ripresa: il Doria attacca, a volte disordinatamente, ma il Bologna trova il gol. Il palo di Thorsby a inizio partita è la sliding door del match. Pesano come un macigno le amnesie difensive. Nel prossimo turno partita col Torino, nuovamente decisiva per la pratica salvezza.