Difesa incerta cerca un leader, Ramirez non incide. Maroni cecchino alla prima occasione

18.08.2019 23:17 di Diego Anelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Difesa incerta cerca un leader, Ramirez non incide. Maroni cecchino alla prima occasione

Audero 6,5: in buona parte è suo il merito se restiamo in partita nella prima fase. Si fa trovare pronto sulla bordata di Mesias. Si ripete ad inizio ripresa su Rutten.

Bereszynski 5,5: si dimentica Molina sull'1-0, facendosi trovare completamente fuori posizione. Prova a riprendersi con qualche sgroppata senza sfondare. Si riscatta, almeno in parte, con il perfetto cross per il sigillo di Maroni.

Murillo 5,5: una brutta zuccata gli rende difficoltosi i primi minuti. Ancora da perfezionare l'intesa con Colley. 

Colley 5,5 complessivamente una prestazione non sufficiente. Fatica, al fianco dell'ex interista, a guidare con sicurezza il reparto. Benali li grazia.

Murru 6: il meno indeciso nella linea difensiva. Cerca di limitare i danni. Con astuzia ed esperienza si procura il penalty che mette in discesa la sfida.

Jankto 5,5: grande dinamismo, entra raramente nel vivo del gioco. Un siluro da fuori prima dell'intervallo uno dei pochi sussulti.

Vieira 6: alterna buone giocate a palloni persi con superficialità in impostazione. Ottimo il lancio per il vantaggio per Caprari.

Linetty 6: tra i pochi a proporsi e a spingere nei momenti più critici, non ottenendo sempre il risultato sperato.

Caprari 6,5: pare non incidere poi tira fuori dal cilindro una gran conclusione a giro che aiuta la Samp ad uscire da un momento critico.

(Maroni 6,5: va in goal a pochi secondi dall'ingresso in campo. Sfiora il raddoppio con una conclusione centrale da posizione invitante. Peccato per l'infortunio alla caviglia che lo costringe ad uscire prima del triplice fischio).

Quagliarella 6: pochissimi palloni giocabili. Prova a gonfiare la rete anticipando Cordaz in uscita e cercando la rovesciata. Freddo dagli undici metri.

Ramirez 5: stasera un esterno adattato ma in difficoltà. Non sfonda, nè rifornisce Quagliarella. Da una palla persa sulla trequarti rischiamo grosso in contropiede.

All. Di Francesco 6: come accade in estate c'è ancora da lavorare. Possiamo sicuramente contare su un tecnico di prima fascia, la squadra si applica, gli aspetti da sistemare come la sintonia difensiva sono ancora numerosi e il mercato potrà dare una mano. Il recupero di Caprari si è rivelato determinante, alti  e bassi di Vieira in regia. Le mezzali possono e devono fornire un contributo superiore.