Flachi: "La Samp può arrivare sicuramente in Europa. La mia partita? Dipenderà dal Comune"

22.09.2014 18:04 di Alberto Boffano Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Flachi: "La Samp può arrivare sicuramente in Europa. La mia partita? Dipenderà dal Comune"

Intervenuto pochi minuti fa durante Bar Sport sulle frequenze di Radio 19, Francesco Flachi ha parlato della petizione lanciata da Sampdorianews.net #UnarovesciataconFrancesco, che ha come obiettivo quello di regalare la partita di addio al calcio all'ex numero 10 della Sampdoria:

"Ce la facciamo a rivedermi in campo? Non lo so, questo dipenderà dal contorno dello stadio e dal Comune. Non dipende sicuramente dalla gente, quanto sono rimasto nel loro cuore lo sto vedendo tuttora, non finirò mai di ringraziarli. Sono e sarò sempre in debito con loro. Ringrazio soprattutto Diego Anelli, è nato tutto da una telefonata, ma sta facendo un grandissimo lavoro e personalmente non me lo sarei mai aspettato. Gli faccio i complimenti in diretta, se li merita tutti soprattutto perché è un tifosissimo della Sampdoria, per Lei farebbe qualsiasi cosa.

Viviano? Lo conosco personalmente e anche molto bene, è un ottimo portiere e una garanzia. La Sampdoria mi piace tantissimo, ha solidità importanti in difesa, centrocampo e attacco. E ha preso certamente il carattere dell’allenatore. Quanto valore aggiunto è Mihajlovic? Tanto, ma sono bravi anche i giocatori che giocano con la sua personalità. Sia in partite che sulla carta sembrano semplici sia contro le grandi squadre, giocano sempre alla stessa maniera senza aver paura e timore. Prima o poi il risultato lo fai, è una squadra che non ha paura di niente: per me la Sampdoria può arrivare sicuramente in Europa. E’ partita come aveva finito l’anno scorso, alla grande. Può aver avuto anche le prime partite sulla carta semplici, anche se di semplice non c’è niente, ma mi è piaciuta tanto. Okaka? Me lo ricordo bene, è uscito un pochino più tardi di me ma ne parlavano tutti bene. E ora è ritornato quello che conoscevamo all’inizio: è stato bravo l’allenatore, secondo me è un ragazzo che ha grandissime qualità, doveva trovare solo l’ambiente giusto e penso che quello blucerchiato lo sia. E’ stato bravo lui perché si sta riconfermando come quello dell’anno scorso, è un valore aggiunto in più. A me - riporta sampdorianews.net - davanti piacciono molto Eder e Gabbiadini, a centrocampo c’è l’esperienza di Palombo e poi giocatori come Silvestre, De Silvestri e Gastaldello sono tra virgolette giovani ma con tanta esperienza. La Samp ha un bel mix, sicuramente potrà fare solo che bene.

Come si vive la settimana del derby? La vivi già prima, io mi ricordo che la vivevo già quindici giorni prima, ma anche prima del campionato quando andavi a vedere a che giornata era. C’è anche l’infrasettimanale ora, inconsciamente a volte non ti concentri ma la Sampdoria deve essere brava a concentrarsi perché una vittoria la porterebbe a otto punti e in una bella posizione di classifica, porterebbe ancora entusiasmo. Deve pensare prima a mercoledì, anche se non è facilissimo, perché questo la può portare a giocare ancora meglio. Il derby però è sempre una partita a sé, la squadra più forte non c’è mai: si equilibra tutto, anche a livello di classifica e di giocatori. Deve essere brava la squadra a sfruttare le occasioni, ma secondo me la Samp è avvantaggiata perché ha questo allenatore che con la forte personalità sa come preparare e gestire la partita”.

Ricordiamo che tutti i tifosi blucerchiati possono aderire alla petizione inviando il proprionome e cognome al nostro indirizzo mail redazione@sampdorianews.net  con l'oggetto “Una rovesciata con Francesco”, o contattarci, indicando nome e cognome, tramite i nostri profili Facebook https://www.facebook.com/Sampdorianews.net  e Twitter https://twitter.com/TMWSampdoria  con l'hashtag #unarovesciataconFrancesco che restano a vostra completa disposizione. Sarà nostra cura tenervi aggiornati online sul numero di adesioni ricevute.