ESCLUSIVA SN - "La Rovesciata sotto la Gradinata": "Non è assolutamente vero che Eto'o non sia a suo agio con Mihajlovic. Per la mia partita siamo pronti, manca solo l'autorizzazione"

Indimenticabile Bandiera Blucerchiata. Opinionista di spicco per Sampdorianews.net
04.03.2015 16:00 di Francesco Flachi  articolo letto 3789 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA SN - "La Rovesciata sotto la Gradinata": "Non è assolutamente vero che Eto'o non sia a suo agio con Mihajlovic. Per la mia partita siamo pronti, manca solo l'autorizzazione"

Ieri sono stato a Bogliasco, ho dovuto portare dei ragazzi della mia Scuola Calcio a fare dei provini per la Sampdoria. Devo dire la verità, ogni volta che sono venuto ho sempre trovato una squadra tranquilla, una squadra che sta bene in salute e uno spogliatoio bello e sorridente. E questi sono tutti sintomi di una squadra che vuole arrivare a fare qualcosa d’importante e che ha tutto per farlo. Ho visto anche Eto’o, non è assolutamente vero che lui non sia a suo agio con Mihajlovic. Viene da altre situazioni di vita, altre tipologie di vita: ricordiamoci sempre il grande campione che è e quello che ha fatto. E’ normale che venire in un ambiente tra virgolette un po’ più piccolo rispetto a quelli dove l’attaccante camerunese è sempre stato possa portare a delle situazioni particolari. Uno è un grande campione e Sinisa è stato un grande campione e ora è un grande allenatore: penso che parlando si possa chiarire tutto e fare tutto, e piano piano stiamo vedendo Eto’o in campo.

Muriel è sempre stato un  grande ma grande giocatore, l’unica cosa che gli è mancata è stata la continuità. Questo ragazzo ha dei numeri impressionanti, spero che l’ambiente Sampdoria, come in passato accaduto con altri giocatori che non erano riusciti a esprimersi con continuità, possa essere un punto di partenza. Ha delle doti impressionanti, e lo sta dimostrando.

Viviano sta facendo molto bene, si è ripreso il suo posto e non è facile condividere il ruolo da portiere con Romero, che è arrivato secondo al Mondiale. Sono entrambi due garanzie in porta, sicuramente se in questo momento gioca vuol dire che sta facendo bene, altrimenti giocherebbe l’argentino. La Sampdoria è messa molto molto bene a livello di portieri. I blucerchiati li ho visti giocare, anche nel derby, e mi hanno fatto una bella impressione. Non conosco tutte le situazioni di prestiti e giocatori di proprietà, non so quanti giocatori siano in prestito e quanti siano di proprietà: ma la Sampdoria ha una base per il futuro molto ma molto importante, ed è da qui che deve ripartire sperando che Mihajlovic possa rimanere tanto a Genova, perché è un allenatore che con la squadra secondo me è determinante.

Sulla mia partita d’addio che assieme a Sampdorianews.net stiamo cercando di organizzare, stiamo ormai aspettando solo l’autorizzazione: da parte del mio avvocato è partito tutto. Noi siamo pronti, stiamo solo aspettando il “sì” da parte delle autorità competenti e della Federazione per il discorso della squalifica in modo da evitare che si creino problemi anche alla Sampdoria. Aspettiamo il loro ok, quando questo sarà dato noi siamo già pronti per partire e per organizzare questa partita benefica. Sarà una cosa personale e per me sarà importante giocare quest’ultima partita, ma sono convinto che la cosa più importante sia che venga gente allo stadio anche per aiutare chi ha avuto dei danni dall’alluvione e per aiutare la lotta alla Sla: sono due situazioni molto importanti che possiamo cercare di migliorare.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DELL'ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.SAMPDORIANEWS.NET