ESCLUSIVA SN - "La Rovesciata sotto la Gradinata": "La Samp può mettere in difficoltà chiunque. Montella conosce molto bene i viola"

Indimenticabile Bandiera Blucerchiata. Opinionista di spicco per Sampdorianews.net
31.03.2016 17:19 di Francesco Flachi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA SN - "La Rovesciata sotto la Gradinata": "La Samp può mettere in difficoltà chiunque. Montella conosce molto bene i viola"

Dopo tre risultati utili che avevano risollevato un po’ la squadra purtroppo la Sampdoria è di nuovo in una situazione difficile, ci sarà da tribolare ancora, domenica ci sono alcuni scontri diretti e molto dipenderà anche dai risultati delle altre. Non vorrei che subentrasse un certo rilassamento a livello mentale, perdere così in casa contro il Chievo denota poca concentrazione, i giocatori sembrano aver preso sottogamba l’avversario e una volta sotto 1-0 la situazione si è complicata.

La situazione di classifica è brutta, ma i blucerchiati hanno le qualità per uscirne, se giocano al meglio delle loro possibilità la squadra ha le carte in regola per fare tre punti anche a Firenze. La Sampdoria è una squadra che mi piace molto, può mettere in difficoltà qualsiasi avversario.

Con qualche punto in più si potrebbe già guardare alla prossima stagione e pianificare il futuro, ma purtroppo la realtà è diversa: la squadra deve andare a Firenze per vincere, un punto può far comodo quando navighi in bassa classifica ma in fondo credo che il pareggio servirebbe poco a entrambe le squadre.

Bisogna anche tenere d’occhio il turno successivo dove la Samp ospiterà l’Udinese; i friulani domenica hanno un impegno proibitivo contro il Napoli e verranno a Genova, come si suole dire, con il coltello fra i denti, sarà una partita da non sbagliare.

La Sampdoria ha un vantaggio da non sottovalutare: Montella. Vincenzo conosce molto bene l’ambiente viola e soprattutto i giocatori avversari, la Fiorentina se gioca come nel girone d’andata è imprevedibile, ma negli ultimi tempi sta avendo qualche problema in fase realizzativa con Ilicic e Kalinic che non sono nel loro momento di forma migliore. Giocano un calcio molto offensivo e questo può creare degli spazi nella retroguardia, dal canto suo la Samp davanti ha dei giocatori fortissimi che sapranno sfruttare le occasioni che potrebbero crearsi nel corso del match.

In questi giorni Vincenzo ha parlato di come si è lasciato con la Fiorentina, a mio parere non ha detto nulla di offensivo, ha detto quello che è successo senza fare polemica, pacato e senza cattiveria, lo conosco, si è sempre contraddistinto per eleganza. Poi è giusto che i tifosi sappiano quello che è successo. In tre anni sulla panchina viola ha lasciato un segno importante, il campo parla per lui, ha portato buoni risultati e un calcio nuovo, la squadra veniva dal trambusto del dopo Prandelli e lui ha riportato la voglia di stadio nei tifosi. Non ho alcun dubbio che domenica verrà accolto bene.