Corazza gol e primato, esordio ok per Krsticic, Eramo festeggia una settimana speciale

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito o comproprietà nelle serie minori.
 di Lidia Vivaldi  articolo letto 2840 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Corazza gol e primato, esordio ok per Krsticic, Eramo festeggia una settimana speciale

Bilancio complessivamente positivo nell’ultimo turno di campionato per i blucerchiati in prestito e comproprietà lontano da Genova, a cui si sono aggiunti alcuni volti nuovi prelevati dalla Samp nel mercato di gennaio.

Le forti nevicate del weekend hanno costretto al riposo forzato alcune delle squadre in cui militano i giovani doriani; non è tra queste la Ternana, scesa regolarmente in campo nel posticipo della domenica e vittoriosa sul Brescia per 2-1. Con il terzo successo in quattro gare gli umbri rafforzano la loro posizione in zona play-off, mentre le rondinelle lombarde vedono sfumare tre punti preziosi in soli due minuti, tanto è bastato ad Avenatti e Ceravolo per ribaltare l’iniziale vantaggio ospite firmato dall’ex Samp Sestu. Tra le fila rossoverdi parte titolare Mirko Eramo, neopapà di Camilla, che corona una settimana speciale con la duecentesima presenza da professionista ed una prestazione positiva. Unico neo della giornata le due occasioni da gol non concretizzate: un colpo di testa nel primo tempo a cui si oppone Arcari, e un tentativo da fuori nella ripresa che colpisce la traversa.

Magro bottino per il Pescara di Vincenzo Fiorillo e Michele Fornasier, che non riesce ad andare oltre un risicato 1-1 nella gara interna con il Cittadella. Dopo la rete di Stanco alla mezz’ora, in cui l’attaccante granata fa valere le sue capacità riuscendo a calciare nel pochissimo spazio lasciato da Salamon e Fiorillo in chiusura su di lui, tocca ad un’altra conoscenza blucerchiata, l’islandese Bjarnason, pareggiare i conti appena prima del triplice fischio. Gara senza sussulti per il Falco di Oregina, mai seriamente impegnato dall’attacco veneto, anche se in occasione del gol subìto il suo tempismo in uscita non è apparso impeccabile. Conferme positive per Fornasier, che nella seconda presenza da titolare dimostra di aver già trovato un buon affiatamento con Salamon al centro della difesa biancazzurra.

Esordio con la maglia del Bologna per Nenad Krsticic, alla sua prima esperienza italiana lontano dalla Sampdoria. Nella sfida tra rossoblu in scena allo Scida di Crotone, gli uomini di Lopez hanno la meglio grazie alla doppietta di Laribi, ma devono affidarsi alle grandi parate di Coppola, tra cui quella sul rigore calciato da Torregrossa, per portare a casa un’importante vittoria in chiave promozione. Il centrocampista serbo rileva Matuzalem al 20’ del secondo tempo, riuscendo a mettersi in evidenza con un’azione offensiva per vie centrali.

In Lega Pro il Novara si aggiudica il derby del Ticino superando per 2-0 la Pro Patria, e risale al primo posto in classifica grazie anche alle battute d’arresto di Bassano e Pavia. Sul terreno del Piola, reso pesante dalle precedenti nevicate, entrambi i blucerchiati in forza agli azzurri di Toscano partono titolari, ma se da una parte Andrea Tozzo fa da spettatore tra i pali per tutta la gara, intervenendo senza problemi sui pochi spunti avversari, Simone Corazza scrive ancora una volta il suo nome nel tabellino dei marcatori mettendo a segno la sua ottava rete stagionale, quella che al 33’ del secondo tempo chiude definitivamente la partita. Oltre al gol, realizzato con un’irruzione in area a raccogliere il cross dalla sinistra di Garofalo, Corazza fornisce tutto il proprio supporto alla manovra d’attacco del Novara andando a guadagnarsi palloni lontano dall’area e cercando in tutti i modi di pungere la difesa lombarda.

Poche occasioni ed uno 0-0 che non muove la classifica per Como e Unione Venezia, avversarie al Penzo nell’anticipo del sabato. Tra i pali della formazione lariana il portiere Wladimiro Falcone trascorre un pomeriggio tranquillo, e non viene chiamato ad interventi di particolare difficoltà, mentre l’esterno Gabriele Rolando scende in campo ad inizio ripresa. L’inserimento dell’ex Primavera migliora la pressione sulla destra, ed è un suo corner a creare la migliore occasione per il Como, che si vede tuttavia annullare la rete di Ambrosini per la posizione di fuorigioco del marcatore.

Si accontenta del pari anche l’Ancona, ospite della Pro Piacenza, una delle compagini del girone B impegnate nella lotta salvezza. I quindici punti di distacco in graduatoria non si fanno sentire, è anzi la squadra di casa a costruire le maggiori occasioni, lasciando agli ospiti poco spazio in avanti. Nell’1-1 deciso dalle reti di Matteassi e Tavares, il blucerchiato Gianluca Sampietro mette insieme circa un’ora di gioco, e si rende pericoloso al 13’ del primo tempo con una punizione che impegna il portiere Alfonso.

Infine, il giovane talento prelevato dal vivaio interista, Federico Bonazzoli, è sceso in campo con la Primavera nerazzurra negli ottavi e quarti di finale del Torneo di Viareggio, dimostrandosi decisivo con ben tre reti messe a segno in due gare.