Sei incantevole, noi ti amiamo esattamente come sei

Giornalista Pubblicista. Direttore e ideatore di Sampdorianews.net, fondato 12 novembre 2008. Direttore Responsabile TMW Sampdoria. Collabora con Alfredopedulla.com, TMW Magazine, TuttoEntella.com.
 di Diego Anelli  articolo letto 3258 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Sei incantevole, noi ti amiamo esattamente come sei

35 anni all'anagrafe, 35 da Sampdoriano, metà della tua vita.

Innamorarsi di te sfogliando l'album Panini, restare incantato da quella maglia,

quei colori unici, quel non so che impossibile da descrivere,

si può soltanto comprendere, condividere.

Una persona fortunata, aver vissuto dal vivo i tuoi successi in Italia e in Europa,

uno Scudetto vinto, una Coppa delle Coppe alzata al cielo, le Coppe nazionali conquistate.

Le prime lacrime di un bambino dinanzi al destino che ci ha impedito di completare

il puzzle, se lo sarebbero meritati i protagonisti in campo, noi cuori blucerchiati,

ma soprattutto il Tuo, il Nostro, Il Presidente, Paolo Mantovani.

I treni passano, talvolta in un'unica occasione, la vita può non concedere una seconda chance,

sono cambiate le epoche, nel calcio il business ha prevalso sulla passione,

si ridimensionano gli obiettivi, si può ritornare con i piedi per terra, ma i sogni restano tali.

Le retrocessioni, gli anni bui, il fallimento sfiorato, la serie C1 ad un passo, gli anni tra i cadetti

hanno dimostrato quanto il nostro amore per te non conoscesse né limiti, né confini.

Per te ci siamo sempre stati e ci saremo sempre.

Quando si parla di vero Amore, tra le difficoltà il sentimento si consolida, si fortifica.

Si prendono responsabilità, si segue il cuore, come il Presidente Riccardo Garrone.

Per un attimo ci si può sentire disorientati, smarriti, in balia degli eventi,

bisogna sempre fare i conti con il destino, in parte imprevedibile, ingestibile,

gli innamorati non restano passivi, impotenti, bensì contribuiscono a scrivere quel destino.

Noi e te cara Sampdoria siamo una cosa unica, un legame indissolubile,

ci siamo fatti forza a vicenda, ci siamo caricati, spronati, insieme abbiamo gioito e pianto,

trionfi, delusioni, rimonte epiche, debacle inspiegabili, estasi e sofferenza.

Retrocessioni e promozioni, anni a giocarci un posto nell'Europa che non ci ha dimenticato.

Sempre insieme nel bene e nel male, con orgoglio, maturità, passione, fedeltà.

Possono trascorrere gli anni, ma la classe, l'eleganza non hanno età.

Non si chiedono gli anni ad una Signora, in particolare a chi rinasce

il primo giorno di vita di ogni nuovo piccolo cuore blucerchiato,

resta viva dentro ognuno di noi, ci accompagna tra i problemi e le gioie della vita quotidiana,

capace di conquistare con un solo sguardo, un colpo di fulmine fa saltare gli schemi,

un qualcosa di travolgente fa scoprire al termine routine

la possibilità di non fare previsioni, mettersi in viaggio al tuo fianco.

Al resto del mondo lasciamo rimorsi e rimpianti, dal cassetto ci portiamo dietro

la passione, lo stile, i valori e gli insegnamenti del Presidente Paolo Mantovani.

Imprevedibile, pazza, capace di sorprendere sempre, anche quando meno ci si aspetta,

hai il dna innato della bellezza pura, genuina, la naturalezza e spontaneità sempre più rare,

quella disinvoltura e quel fascino, quella sana ambizione di chi sa di valere,

ma può permettersi di non fare nulla per farsi notare,

né trucchi, né tacchi a spillo, né un vestito di scena,

perchè incantevole, noi ti amiamo esattamente come sei.

La tua maglia, i tuoi colori, la tua storia,

grazie di esistere dentro di noi, con noi.

Auguri Unione Calcio Sampdoria