ESCLUSIVA SN - Sampdoria Primavera, Polli: "Sappiamo dove vogliamo arrivare tutti insieme"

12.10.2023 09:17 di Diego Anelli   vedi letture
ESCLUSIVA SN - Sampdoria Primavera, Polli: "Sappiamo dove vogliamo arrivare tutti insieme"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

La Sampdoria Primavera è reduce dall'ottimo pareggio contro la capolista Inter che soltanto nel finale ha evitato la sconfitta. Per fare il punto in casa blucerchiata, Sampdorianews.net ha intervistato in esclusiva Luca Polli, talentuoso attaccante classe 2004:

Luca, lo stato d'animo del gruppo dopo aver fermato l'Inter che si è salvata nel finale. "Il punto con l’Inter sicuramente è stato fondamentale, abbiamo affrontato una squadra forte e preparata. A fine partita sicuramente eravamo un po’ arrabbiati perché avremmo potuto ottenere due punti in più e sarebbero stati meritati. Penso che siamo sulla strada giusta: stiamo facendo un ottimo lavoro con il mister, sicuramente abbiamo molto da migliorare su tantissimi aspetti ma continueremo a impegnarci e cercare di imparare sempre di più".

In estate la squadra è stata molto rinnovata ed è cambiata la guida tecnica. Nello spogliatoio vi siete sentiti più responsabilizzati durante la preparazione e nell'avvio di stagione? "Sì, in questa stagione sono cambiate un po’ di cose come lo staff tecnico e sicuramente tanti calciatori: noi che siamo insieme da un po’ di tempo, soprattutto i più grandi, ci siamo sentiti abbastanza responsabilizzati all’interno dello spogliatoio per cercare di creare fin da subito un bel gruppo con i nuovi, anche per far capire l’importanza di vestire questa questa maglia e questi colori".

Come avete vissuto la calda estate del cambio societario: quanto si sta rivelando importante la vicinanza della nuova proprietà. "Abbiamo vissuto questo inizio di stagione nel migliore dei modi: la nuova società ci ha fatto capire quanto sia importante la Sampdoria, ci sarà vicina e ci seguirà quanto la prima squadra. Sicuramente cercheremo di fare del nostro meglio in questo campionato per ripagare la fiducia che è stata riposta in noi".

Come analizzi il tuo percorso di crescita tra valorizzazione dei punti di forza e attenzione sugli aspetti migliorabili.
"Il mio percorso di crescita che ho fatto qua alla Sampdoria è stato importante: sono partito dall’U16 fino alla Primavera e sono migliorato molto impegnandomi e dando sempre il massimo negli allenamenti, però sicuramente devo migliorare ancora tantissimo in un sacco di aspetti. I miei punti di forza sono l’attacco della profondità, il gioco e il sacrificio di squadra, il lavoro spalle alla porta per aiutare la squadra a salire. Quelli da migliorare invece sono il colpo di testa,  il posizionamento in area e il piede debole che è il mancino".

La sosta anticipa la sfida con il Torino che ci precede di una sola lunghezza. Può essere un'occasione per aiutarsi a comprendere il realistico obiettivo stagionale? "Sicuramente sì, abbiamo due settimane di tempo per allenarci e prepararci al meglio per affrontare il Torino, avversario sicuramente difficile che però affronteremo con fame e voglia, perché sappiamo dove vogliamo arrivare tutti insieme e sappiamo che ogni partita dobbiamo giocarcela al meglio delle nostre possibilità".

Sui social hai spesso evidenziato l'attaccamento per i colori più belli del mondo. Descrivici il rapporto e i tuoi sentimenti verso la maglia della Sampdoria, durante la gara e nel quotidiano. "Sì, questa maglia in questi anni mi ha dato molto: vivo a Genova da quando ho quindici anni e mi sono affezionato molto alla città. La maglia mi piace e ogni volta che la indosso mi dà delle bellissime emozioni, cerco sempre di onorarla per quella che è, la maglia più bella del mondo".

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET