Bertolacci: "Voglia di tornare protagonista, fame, grande determinazione. Darò tutto me stesso"

08.10.2019 18:44 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
Bertolacci: "Voglia di tornare protagonista, fame, grande determinazione. Darò tutto me stesso"

Andrea Bertolacci approda in casa Sampdoria in un momento delicato, ma con grande determinazione e voglia di rilanciarsi, come testimoniano le sue prime parole da giocatore blucerchiato ai microfoni di Samp TV:

"Tornare a Genova è una grandissima emozione, mi è già tornato il sorriso. Io sono di Roma, ma questa è la mia seconda casa. Non appena ho messo piede a Nervi ho rivissuto le emozioni di quando avevo vent’anni. Ho ricevuto tante richieste, ma la Samp è la società che mi ha voluto più di tutti e soprattutto la piazza ideale per rilanciarmi. E per questo ringrazio il presidente Ferrero e la società per avere creduto in me e non vedo l'ora di scendere in campo per ripagare la loro fiducia. Ho voglia di dimostrare il calciatore che sono. 

Il fatto di avere giocato poco è stato per me difficile, ma mi è servito dal punto di vista umano, caratteriale. Questo è un Andrea molto diverso, più maturo rispetto al passato. Stare fuori mi ha fatto crescere come uomo. Andrea Bertolacci può dare alla Sampdoria questa grande voglia di ritornare protagonista, questa fame, questa grande determinazione che metterà in campo a disposizione dei compagni e dell'allenatore. Soprattutto la Samp potrà dare a me quella voglia, quello spirito di giocare in quello stadio che a me emoziona tantissimo. Sarà sicuramente emozionante ritornare a Marassi, penso sia a prescindere lo stadio più bello, poi davanti al tifo blucerchiato sarà una grande emozione. Darò veramente tutto me stesso per ripagare questa grande fiducia."

Sul periodo di inattività e il passato: "Mi manca allenarmi con i compagni. In questi mesi mi sono allenato tutti i giorni per farmi trovare pronto e adesso l'obiettivo più importante è entrare il prima possibile nello spogliatoio e rivivere quelle emozioni che mi sono mancate in questi giorni. 

Non rinnego il passato al Genoa – ha proseguito il centrocampista -, è stata un'esperienza importante per me, mi hanno formato come calciatore, lanciato in Nazionale fino ad arrivare in un grande club, ma la cosa che importa di più ora è la Sampdoria. La società che mi ha voluto più di tutti e soprattutto una piazza che merita di entusiasmare perché questo stadio, questi tifosi, questa città meritano delle emozioni importanti. Mi sento di dire che ripagherò sul campo la fiducia che mi è stata data e non vedo l’ora di farlo. Il Bertolacci che tutti conoscono lo dimostrerà in campo. Forza Sampdoria".