ViSamp: Farabegoli ordinato nel k.o. di Ravenna. Buon contributo del subentrato Tessiore

18.09.2019 11:39 di Moreno Cavanna   Vedi letture
ViSamp: Farabegoli ordinato nel k.o. di Ravenna. Buon contributo del subentrato Tessiore

Seconda battuta d’arresto stagionale per la Vis Pesaro, la quale esce sconfitta dopo il blitz a Cesena e l’ottima prestazione nel derby contro la Sambenedettese. La compagine marchigiana si arrende ad un Ravenna maggiormente determinato a portare a casa i 3 punti.

Nel primo tempo prova energica dei biancorossi che tuttavia non riescono a concretizzare la supremazia territoriale espressa in campo. Nella seconda frazione i ragazzi di mister Pavan pagano alcuni errori individuali a peso d’oro: il risultato finale recita 2-1 in favore del Ravenna.

Fra i blucerchiati in prestito solo Tommaso Farabegoli parte da titolare: il classe 1999 offre una prestazione ordinata e mai sopra le righe. Grazie anche all’apporto di un Gennari sugli scudi, la retroguardia della Vis riesce a contenere i pericolosi attaccanti del Ravenna senza particolari patemi d’animo.

Non impeccabile il portiere Bianchini, leggermente fuori dai pali in occasione del tiro da fuori area di Giovinco ad inizio secondo tempo e incerto in uscita sul retropassaggio di Pedrelli che spalanca la strada a D’Eramo.

Tra i subentrati una mezz’ora più recupero a disposizione di Andrea Tessiore. L’ingresso in campo del centrocampista in garantisce un buon apporto di vitalità alla linea mediana. I suoi spunti tuttavia non si concretizzano in pericoli reali per il pacchetto arretrato avversario.

Discreta prova in mezzo al campo dell’ex Primavera doriano Ejjaki. Il centrocampista marocchino, acquistato a titolo definitivo dalla Vis nel corso del mercato estivo, svolge una partita senza particolari acuti, proponendosi in zona offensiva con un paio di conclusioni dalla distanza che finiscono lontane dai pali protetti da Spurio.

Panchina per Gomes Ricciulli e Antonio Di Nardo. Indisponibili Axel Campeol, ancora alle prese con un’infiammazione del tendine rotuleo e Carlo Romei a causa di un affaticamento muscolare.