Piovaccari ricorda passaggio allo Steaua: "Felice di giocare in club così grande"

04.06.2020 18:03 di Matteo Romano   Vedi letture
Piovaccari ricorda passaggio allo Steaua: "Felice di giocare in club così grande"

I tifosi blucerchiati avevano riposto grandi speranze in Federico Piovaccari, quando l’ariete offensivo venne acquistato dal diesse Pasquale Sensibile nell’estate del 2011. Reduce da 23 reti con la maglia del Cittadella, molti addetti lavori e tifosi si auspicavano che l’attaccante classe ’84 conquistasse anche Marassi a suon di reti, traghettando la Sampdoria verso la promozione in serie A.

Dopo un avvio discreto di campionato, a fine gennaio, complici gli arrivi di Èder e di Graziano Pellè, Piovaccari si trasferì temporaneamente a Brescia.

Da allora, l’attaccante di Gallarate ha cominciato un lungo peregrinare per l’Italia e l’Europa, rimanendo vincolato al contratto con il club blucerchiato sino all’estate 2015, quando finalmente riuscì a risolvere il suo contratto.

Dal Doria passò nell’estate del 2013 allo Steaua Bucarest. Una grande opportunità per il calciatore italiano, che riuscì a farsi benvolere nel club romeno, siglando dieci reti in stagione ed esordendo in Champions League.

Interpellato ai microfoni dal sito sport.ro, Piovaccari ha ricordato il suo passaggio dalla squadra genovese al club storicamente associato all’esercito romeno:

“Quando ho ricevuto l'offerta da Steaua, ero in vacanza con la mia famiglia ed ero molto felice di poter giocare in un club così grande - le parole tradotte da Sampdorianews.net - Non conoscevo la Romania prima di giocare nello Steaua. Ho avuto una gran sorpresa, la Romania è paese molto, molto bello”.

Attualmente in forza agli iberici del Cordoba nella terza divisione della Spagna, Piovaccari ammette di voler proseguire ancora a lungo nella sua carriera nel mondo del calcio:

”Voglio continuare a giocare il più possibile, e poi rimanere nel mondo del calcio perché il calcio è la mia vita”.