Cagliari, Rog e la decisione di restare: "Essere fuori e non poter aiutare fa male"

Marko Rog, a lungo accostato in estate alla Sampdoria, ha spiegato la scelta di restare al Cagliari dopo la retrocessione in serie B.
12.09.2022 14:37 di Diego Anelli   vedi letture
Cagliari, Rog e la decisione di restare: "Essere fuori e non poter aiutare fa male"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Marko Rog, centrocampista del Cagliari a lungo accostato in estate alla Sampdoria, ha commentato a Videolina Sport la decisione di restare in Sardegna:

"Sto bene, quando vinciamo sto ancora meglio. Abbiamo ancora tanto da fare, ma sto tornando quello del primo anno. La fascia per me è un grande onore, ma ricordiamo che i capitani sono Pavoletti e Deiola. Dopo tre anni che non giocavo ho ritrovato il gol: è stata una grande emozione e mi ha ripagato dopo tutto quello che ho passato in questi anni. Io e la squadra dobbiamo continuare così. Abbiamo un grande gruppo ed una grande squadra per la Serie B, l'anno scorso ci sono rimasto male per non aver potuto aiutare la squadra a salvarsi e ho deciso di restare qui. Essere fuori e non poter aiutare fa male, l'importante è che ora stia bene e che posso aiutare i miei compagni".