Andersen: "Non sono io a decidere il mio prezzo. Silvinho è simile all'allenatore che avevo in Italia"

14.08.2019 17:46 di Maurizio Marchisio   Vedi letture
Andersen: "Non sono io a decidere il mio prezzo. Silvinho è simile all'allenatore che avevo in Italia"

Joachim Andersen ha parlato nella conferenza stampa che precede il match contro l'Angers. Il difensore danese, che non ha ancora debuttato in Ligue 1 a causa di un infortunio, ha detto di essere lusingato per il prezzo pagato dal Lione per averlo ed ha trovato alcune analogie fra Silvinho, il suo nuovo tecnico, e mister Giampaolo.

"Non sono io a decidere il mio prezzo, sono i club, io cerco solo di dare il meglio in campo. Certo, è lusinghiero che il mio prezzo sia così alto, ma io so cosa devo fare.

Silvinho? Penso che sia pieno di energia. - Le parole riportate da Olympique-et-lyonnais.com e tradotte da Sampdorianews.net - È simile all'allenatore che avevo in Italia: gli piace molto la tattica e mi si addice. È abbastanza simile, nell'intento, a quello che ho conosciuto in Italia, sono simili su alcune cose. Ho avuto un'ottima impressione dell'allenatore."