Veron: "Il calcio ti fa condividere tante cose. Dieng mi tagliava i capelli e parlava. Karembeu..."

11.09.2019 13:39 di Emanuele Massa   Vedi letture
Veron: "Il calcio ti fa condividere tante cose. Dieng mi tagliava i capelli e parlava. Karembeu..."

Nonostante sia rimasto in blucerchiato per soli due anni, Juan Sebastián Verón ha avuto la capacità di lasciare un ricordo indelebile negli occhi e nei cuori della tifoseria blucerchiata.

L'ex centrocampista argentino ha rilasciato una lunga intervista a infobae.com, ricordando tra le altre cose alcuni episodi della sua permanenza a Genova:

"Sono arrivato a Genova e mi sono concentrato con un senegalese, Oumar Dieng. Era senegalese, di nazionalità francese. Comunicavamo come potevamo, un po' in italiano. Il calcio ti fa condividere tante cose. Di solito mi tagliavo i capelli prima delle partite con una macchinetta. Stavo seduto in bagno così, con un senegalese che mi tagliava i capelli e parlava. Mi ha raccontato la sua storia di come era arrivato, i suoi inizi, le difficoltà. Ovviamente gli ho detto la mia parte. Da qui parte tutto".

La Brujita ha poi ricordato un altro grande campione che ha vestito il blucerchiato in quegli anni: "Christian Karembeu, campione del mondo, francese, ha giocato anche nel Real Madrid. Arrivò al club dalla Nuova Caledonia e, lungo la strada, uno dei fratelli morì in un incidente. Tutta una questione di rituale per dire addio al fratello. Aveva dei dreadlocks fino alla spalla e ritornò completamente rasato. Tutte cose che conosci e impari, relazionandoti. Musulmani, cristiani, atei, di tutto".