"Una notte da 10", Novellino: "Anni straordinari. I calciatori vanno via, ma i tifosi rimangono"

31.05.2019 21:57 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dai nostri inviati all'evento
"Una notte da 10", Novellino: "Anni straordinari. I calciatori vanno via, ma i tifosi rimangono"
© foto di Sampdorianews.net

Stasera i tifosi blucerchiati sono tornati ad "alzare un bicchiere di vino", brindando a Walter Novellino. Cori e applausi per il mister, presente sulla panchina di una delle due compagini di ex sampdoriani accorsi per il tributo a Francesco Flachi alla Sciorba:

"Vorrei dire grazie a tutti per l'accoglienza, grazie ai tifosi e a Francesco che se lo merita. E' un ragazzo straordinario e sono contento che ci sia stata una risposta altrettanto straordinaria. Se è cambiato? E' invecchiato, ma l'azione del goal è stata straordinaria, io spero che tutto questo serva a fare dimenticare tante cose non belle e che lui sia sereno e che presto gli tolgano questa squalifica".

Qual è il suo ricordo legato alla Samp e a Genova? "Straordinari cinque anni, noi non amavamo i nomi, ma amavamo il cuore e quello è più importante di tutto".

Cosa pensa della Samp attuale? "Giampaolo è straordinario, bravissimo. Un peccato che debba andare via. Il mondo cambia, però i tifosi rimangono, sono loro i giocatori perché i calciatori vanno via, ma i tifosi rimangono. Credo che Giampaolo abbia tutto per fare un bel ciclo qua, poi dipenderà da lui questo non lo so".

Ha qualche rimpianto nella sua esperienza blucerchiata? "L'unico mio rimpianto è quello di non essere andato in Champions League e di non aver vinto qualcosa. Però ho vinto un campionato, ho vinto tante cose importanti, perché ho cresciuto dei ragazzi anche forti, tanti parametri zero diventati importanti. Vorrei spendere alcune parole anche verso la famiglia Garrone, che è straordinaria".