Udinese, Sottil: "Sabiri tuttocampista. Non facile collocarlo tatticamente"

28.11.2022 18:06 di Emanuele Massa   vedi letture
Udinese, Sottil: "Sabiri tuttocampista. Non facile collocarlo tatticamente"
TUTTOmercatoWEB.com

L'allenatore dell'Udinese Andrea Sottil in un'intervista rilasciata a Sky Sport ha parlato anche del centrocampista della Sampdoria Abdelhamid Sabiri da lui allenato ai tempi dell'Ascoli:

"È dotato di un grandissimo talento, quando sono arrivato all'Ascoli mi ero fatto un'idea ma nel quotidiano mi ha impressionato. Lo chiamo un tuttocampista, abbina una grande tecnica a un calcio molto strano quando tira in porta, è impressionante. Poi è molto abile anche nel gioco aereo. Quando provava a calciare le punizioni metteva un'altra porta come barriera e riusciva a segnare".

Lei lo faceva giocare trequartista. Lì è dove si esprime meglio? "Ad Ascoli si sposava benissimo nel mio 4-3-1-2. Collocarlo tatticamente non è facile. Non è una mezzala pura, né un esterno. Messo alle spalle di una o due punte penso che renda al meglio. Sa attaccare lo spazio, sa rifinire e sa fare gol. Messo al centro può fare la differenza".

Che carattere ha? "Non mi meraviglio del suo Mondiale, è un leader silenzioso. Sabiri ha una grandissima personalità, anche se sbaglia una palla poi la rivuole subito. Ha fame di arrivare e abbina una grande consapevolezza dei suoi mezzi con una grande personalità. Si parla di un bravo ragazzo, molto intelligente, che ha umiltà. La sua dote migliore è la personalità"