SN su TMW: il migliore, sorpresa, delusione e da chi ripartire

03.08.2020 17:32 di Redazione Sampdoria News   Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
SN su TMW: il migliore, sorpresa, delusione e da chi ripartire

Tempo di bilanci al termine di ogni campionato. Diego Anelli per Sampdorianews.net ha partecipato all'analisi della stampa realizzata da Tuttomercatoweb.com in relazione ai calciatori blucerchiati:

IL MIGLIORE: Gabbiadini. Spesso e volentieri criticato in passato per un presunto atteggiamento di scarsa determinazione e un feeling realizzativo a corrente alternata, nell'annata più difficile va in doppia cifra, collezionando goal pesantissimi da tre punti, vitali per la salvezza. Si carica la squadra sulle spalle in vari momenti della stagione, lotta, corre, si incavola e sorride, facendo zittire i detrattori. Vanta uno dei migliori sinistri in circolazione, ha inciso e determinato, non soltanto in virtù dei mezzi tecnici, ha fatto la differenza credendo su ogni pallone, migliorandosi e migliorando la Sampdoria.

LA RIVELAZIONE: Thorsby. Con Di Francesco non aveva visto il campo, durante la gestione Ranieri è diventato un elemento imprescindibile fin dalla gara di Ferrara. Ha impersonificato da subito lo spirito che la Sampdoria avrebbe dovuto acquisire al più presto per uscire indenne da una stagione maledetta e raggiungere l'obiettivo salvezza. Corre come un maratoneta, insegue ogni avversario, è un jolly a tutto a campo, ovunque venga messo dà tutto, con le sue caratteristiche e i propri limiti. Valore aggiunto a parametro zero.

DA CHI RIPARTIRE: Augello. Nel post lockdown può essere considerato senza dubbio la nota più lieta, ha già fornito interessanti garanzie in copertura e spinta, denotando personalità, dinamismo ed efficacia. Tatticamente intelligente, va al cross con disinvoltura e precisione. È destinato ad un'intera stagione da protagonista in un ruolo nel quale scarseggiano a livello nazionale alternative di valore. Un acquisto perfetto realizzato la scorsa estate, da oggetto d'interesse in cadetteria ad un potenziale uomo mercato la prossima estate.

LA DELUSIONE: Audero. Sono molti gli elementi che hanno fornito un rendimento inferiore alle aspettative, tra chi ha deluso maggiormente si può inserire l'ex Venezia. Soprattutto quando giochi per obiettivi vitali come la salvezza, occorre un estremo difensore che porti a casa punti, o almeno limiti i danni. Incolpevole nella parte iniziale della stagione quando la porta era un bersaglio da ogni posizione, non ha trasmesso sicurezza all'intero reparto, collezionando numerose incertezze in uscita e talvolta una scarsa reattività tra i pali. Nel post lockdown pare trasformato in positivo e l'intera squadra ne beneficia, nelle ultime gare ricasca in errori passati, il Var (vedi Udine e derby) e la salvezza già acquisita (vedi Juventus) si sono rivelate ancore alle quali aggrapparsi".