Sampdoria, D'Aversa: "Ragionare su singola partita. Società sta operando bene"

14.01.2022 13:37 di Emanuele Massa   vedi letture
Sampdoria, D'Aversa: "Ragionare su singola partita. Società sta operando bene"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Alla vigilia di Sampdoria-Torino mister Roberto D'Aversa è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida a cominciare dalle condizioni della squadra:

"A parte Quagliarella si sono allenati tutti. Dal punto di vista mentale bene ma aspettiamo la gara di domani per giudicare".

Come si sono inseriti i nuovi innesti? "Rincon è entrato benissimo a Napoli e non credevo che stesse così bene. Sembra che sia qui dal primo giorno del ritiro, di spessore e di esperienza. Ha qualità importanti. Conti viene da un periodo di inattività. Vediamo".

Che avversario si aspetta domani alla luce del fatto che in Coppa Italia è arrivato un successo? "Sicuramente quella che affrontiamo domani è il Torino che ha battuto 4-0 la Fiorentina quindi una squadra molto forte dal punto di vista fisico e con una rosa ampia. Dobbiamo ragionare sulla partita di Coppa Italia che ci ha visto vincitori e sulla partita di andata dove per atteggiamento non abbiamo giocato alla nostra altezza. Contro di loro domani ci deve essere un atteggiamento e una squadra predisposta a vincere i duelli. Dobbiamo essere pronti sia a livello mentale e fisico ad affrontare una squadra forte".

A livello tattico ora ti senti di dire che può cambiare qualcosa a livello di esigenze? "Avevamo raggiunto un certo equilibrio. Se a qualsiasi squadra togli due centrali e due giocatori di centrocampo è normale che a livello di equilibrio, prestazioni e risultato qualche problema te lo può dare. Ora dobbiamo lavorare per trovare quell'equilibrio".

Thorsby e Rincon possono giocare insieme? "Credo che nella partita di domani si svolgerà su duelli e situazioni fisiche. Il Torino è una squadra che non ti fa giocare. Sappiamo le caratteristiche di Thorsby, è sempre un giocatore che a livello di quantità ti garantisce il fatto di giocare con quattro giocatori offensivi".

Campionato pericoloso. "C'è ancora un girone da giocare e può succedere di tutto. Può succedere che una squadra come il Cagliari ti prende sei punti e quella zona pericolante si riavvicina. Noi non dobbiamo avere ansia ma fare i nostri punti. Dobbiamo sistemare gli aspetti negativi, la rosa ma la società sta operando bene. Noi dobbiamo ragionare su ogni singola partita".

Le parole di Ihattaren? "Penso che la società abbia risposto a modo su quello che ha dichiarato questo ragazzo. Dal punto di vista tecnico posso dire che ha detto delle fesserie, delle inesattezze. Ma dal mio punto di vista dico che non dobbiamo sprecare neanche una pagina su un giocatore che non c’è mai stato e concentrare le energie sulle gara di domani".

In quale zona del campo ti aspetti qualcosa? "Prima di una partita sapete che preferisco non parlare. Io credo che per il percorso che si è fatto inizialmente, vuoi per infortuni e partenza o scappate sugli esterni ci mancano dei giocatori. Poi bisogna vedere cosa possiamo permetterci, un allenatore deve cercare di trarre al massimo da chi ho a disposizione. Ovvio le aspettative potevano essere diverse ma i giudizi vanno dati in maniera equilibrata. Abbiamo fatto un buon girone d’andata che sarebbe stato ottimo se avessimo battuto il Venezia".