Ranieri in conferenza: "Molto pavidi e lenti dando tempo alla Juve di pressarci"

20.09.2020 23:21 di Paolo Paolillo   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ranieri in conferenza: "Molto pavidi e lenti dando tempo alla Juve di pressarci"

Dopo un primo tempo remissivo, con due tiri a lato e poche idee di costruzione, la ripresa della Sampdoria, specie dal 60' in poi è sembrata incoraggiante per il campionato. Non abbastanza per Claudio Ranieri, che è rimasto molto deluso dalla prestazione dei suoi. Il gol di Kulusevski è stato si un colpo da maestro, ma è anche vero che lo svedese ha avuto il tempo di mirare indisturbato dal limite dell'area di rigore. La rete che han chiuso la contesa, poi, si commenta da solo: il liscio di Bereszynski è imbarazzante a livello di Serie A. Il terzo gol, invece, di Ronaldo, è arrivato a buoi ampiamente scappati.

Lo stesso allenatore doriano ha spiegato il suo piano tattico in conferenza stampa e cosa non è andato: "Ho scelto di giocare con cinque centrocampisti e un solo attaccante per ripetere la partita dell'anno scorso. Invece siamo stati molto pavidi e lenti dando tempo alla Juve di pressarci. Nel secondo tempo mettendo maggiore qualità abbiamo alzato il ritmo, non mi aspettavo però una prova così pavida. Non ci sto che noi siamo timidi contro dei campioni che lottano. Oggi non ho visto la Samp che volevo vedere. Loro facevano tutto quello che volevano fare mentre noi guardavamo. Difficile fare un paragone rispetto all'anno scorso, noi quest'anno non ci siamo stati".