Praet dal ritiro del Belgio: "Ho ambizione ma certamente non dovrei lasciare la Sampdoria. Sto diventando sempre più un leader"

09.10.2018 12:00 di Emanuele Massa  articolo letto 10355 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Praet dal ritiro del Belgio: "Ho ambizione ma certamente non dovrei lasciare la Sampdoria. Sto diventando sempre più un leader"

Il ritorno in nazionale belga è sicuramente un enorme soddisfazione per Dennis Praet. Il numero 10 blucerchiato ha parlato oggi in conferenza stampa dal ritiro dei Diavoli Rossi:

"So che la Premier League è più seguita. Il campionato spagnolo e quello italiano però non dovrebbero essere visti come inferiori. Il campionato italiano è molto tattico. Ma ciò non significa che ogni squadra giochi in modo molto difensivo. Solo le squadre di coda lo fanno. Ho un allenatore che mi ha insegnato molto tatticamente".

Praet ha poi parlato delle modifiche al suo stile di gioco: "Voglio farmi notare nel Belgio ora. Penso anche al futuro, quando riesco a giocare tanto, mi faccio notare. Penso che renderò meglio come uno dei due centrocampisti che tengono le fila del gioco. Gioco lì anche alla Sampdoria. Penso che l'allenatore mi trovi anche meglio in quella posizione. Segnano meno e danno meno assist. Inizialmente era difficile, ma l'ho accettato ora. Gioco in un ruolo diverso rispetto all'Anderlecht".

Di fronte alle domande sull'interesse di grandi club, il centrocampista, come riportato dal sito nieuwsblad.be, ha infine aggiunto: "Anche la Spagna mi piace. Ma in questo momento non è necessario parlarne. Ho anche sentito l'interesse dei migliori club in Italia. Ho ambizione ma certamente non dovrei lasciare la Sampdoria. Penso che sia un buon club e ora stiamo facendo bene nella competizione. Sto diventando sempre più un leader. Sono una pedina importante a centrocampo. Sono cresciuto enormemente in questo. Sono persino stato capitano, ma solo quando gli altri due capitani erano in panchina ".