Rissetto ricorda Paolo Mantovani: "Un incantesimo durato quattordici anni"

10.04.2020 17:08 di Redazione Sampdoria News   Vedi letture
Rissetto ricorda Paolo Mantovani: "Un incantesimo durato quattordici anni"
© foto di Samuele Aiesi

Il giornalista Stefano Rissetto ha dedicato sulle pagine di primocanalesport.it un articolo dedicato al Presidente, Paolo Mantovani:

"Il suo era un nome che circolava, come il fumo nella bottiglia tra i reclusi, ai tempi grami e felici tra Heriberto e il primo Bersellini. Dicono lo avesse convinto don Berto, anzi Mugnaini, chissà. Poi venne davvero, Paolo Mantovani: ad aprire le montagne russe e la galleria degli specchi e il castello incantato, un incantesimo durato quattordici anni. Da ventisette quasi invece è una lancinante nostalgia, quasi il doppio del tempo trascorso da comandante. E quanto ci manca la sua assenza.

Cade in un aprile crudele, questo compleanno di un rimpianto, da poco e troppo presto raggiunto dal suo Filippo. È un calendario sbiadito, come le foto e le riprese di quella stagione, ancor oggi difficile da credere esistita davvero. Se ne parla, chi ne parla, come di un film visto e anche vissuto, una rivoluzione allegra in città, il tuo nome di battaglia era Pinin e io ero Sandokan. Si saliva e si scendeva dallo schermo, come nella Rosa Purpurea del Cairo, indecisi tra l'una e l'altra realtà.

Clicca QUI per leggere integralmente l'articolo di Stefano Rissetto sulle pagine di primocanalesport.it