ESCLUSIVA SN - "Con il Rosso non si passa": "Il goal nel derby resta indelebile. E' una partita da non sbagliare"

Indimenticato baluardo difensivo blucerchiato. Opionionista di spicco per Sampdorianews.net.
14.04.2013 08:00 di Mirko Conte   Vedi letture
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
ESCLUSIVA SN - "Con il Rosso non si passa": "Il goal nel derby resta indelebile. E' una partita da non sbagliare"

Contro l'Inter, ero allo stadio a vederla, la Samp aveva fatto una partita straordinaria, se c'era una squadra che meritava la vittoria era quella blucerchiata. Col Palermo non hanno proprio giocato la partita. Può darsi che i giocatori fossero un po' scarichi avendo giocato mercoledì, è normale che puoi incappare in questo tipo di prestazioni però penso sia solo un caso sporadico e non sicuramente un momento che durerà.

Quando gli attaccanti non segnano, parlo di Icardi, penso che il problema sia di tutta la squadra non soltanto suo. Il Derby non è una partita come le altre. E' una sfida che tutta la settimana prima sia al campo, sia in città si respira tutta un'altra aria. E' una partita da non sbagliare, anche se penso che sia più fondamentale per il Genoa che non per la Samp, perchè se i blucerchiati non sono salvi poco ci manca, mentre i rossoblù hanno una situazione un po' più drammatica da questo punto di vista.

Credo che alla fine però non conti la classifica: è una gara che entrambe le squadre vogliono vincere e basta, sia per la graduatori,a sia per fattori legati alla supremazia cittadina. Il Derby l'ho vissuto da dentro e solo chi lo può provare può capire, a parole è difficile. Il gol nel Derby resta indelebile. Io che di gol ne ho fatti pochi, poi soprattutto alla Samp, sono stati abbastanza importanti. Era un anno in cui c'erano stati tre Derby e li abbiamo vinti tutti e tre, poi in quell'occasione era la consacrazione di un anno che stava andando al termine con la vittoria del campionato. E' stato uno dei momenti più belli della mia carriera.

Vedere la Sud festante durante il Derby era bellissimo, ma non lo era solo in quel momento, nel senso che è sempre così ogni domenica. Lo stadio e i tifosi della Samp riescono sempre a darti quel qualcosa in più specialmente quando giochi in casa, sia perchè ci sono gli spalti vicini al campo, sia perchè sono sempre vicini ad incitarti e ad essere il 12° uomo in campo. La spinta io la sentivo sempre, poi è chiaro che il Derby, essendo una partita a se, ti lascia prima e dopo degli strascichi positivi o negativi che altre partite non ti possono lasciare.

Uomo Derby? La stracittadina è una gara che va affrontata non col singolo, poi è vero che ti può risolvere la partita, ma vale di più il concetto di squadra. Soprattutto in questo momento quando sei in dirittura finale del campionato, le energie sono poche e devi fare conto su un discorso più di collettivo che di singolo e io penso che chi ne avrà di più da quel punto di vista vincerà la partita.