Varga insuperabile, Palumbo tuttofare, Bonazzoli a segno in Nazionale

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
 di Lidia Vivaldi  articolo letto 2055 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Varga insuperabile, Palumbo tuttofare, Bonazzoli a segno in Nazionale

In serie B buone notizie per il Palermo che, nel match casalingo contro il Parma terminato 1-1, ritrova dopo un lungo stop Gabriele Rolando. Il centrocampista genovese entra infatti al 52’, in sostituzione di Embalo, in un momento di grande pressione gialloblu che non agevola, complice anche il lungo stop, il suo inserimento nei meccanismi tattici di mister Tedino. Dopo il pareggio tuttavia riesce a carburare e trova più spazio per mostrare la sua qualità creando qualche opportunità potenzialmente pericolosa.

Scendendo di categoria vola il Trapani di Alessandro Calori in Serie C. Nel 3-0 contro la Reggina spicca la buona prestazione di Antonio Palumbo che nei 90 minuti disputati non si risparmia, mettendo al servizio della squadra tutto il suo repertorio, in interdizione e ripartenza, e sfiorando addirittura il gol; il centrocampista napoletano infatti, corre avanti e indietro e si va vedere spesso per vie centrali dispensando assist per gli avanti trapanesi e risultando anche pericoloso al 46’ quando, su calcio piazzato, scaglia una sassata che termina a lato di poco alla sinistra di Cucchietti. 

Nel girone A l’Arezzo ha decisamente voltato pagina e conquista un ottimo punto, il settimo in tre partite, in casa del Livorno pareggiando 1-1. Per Antonio Di Nardo una partita non certo facile, ma l’attaccante classe 1998 ne esce alla grande. Lotta e fa il lavoro sporco contro l’ottima difesa livornese ma riesce, nei minuti conclusivi del primo tempo a sfiorare anche il gol con un pericoloso colpo di testa deviato in angolo, dimostrando che la fiducia di mister Pavanel è ben riposta. Non meno impegnativo il compito riservato al giovane slovacco Atila Varga in difesa che, confermato anch’egli titolare, sfoggia una prestazione di livello senza andare mai in affanno. Gli avversari sono costretti ad alternarsi nella sua zona per trovare spazi, ma neanche bomber Vantaggiato trova lo sbocco giusto di fronte al difensore blucerchiato; esce all’80' con i crampi ma anche con una nuova consapevolezza delle sue qualità. Nel finale di gara trova spazio anche Andres Ponce, ma per l'attaccante del Livorno si concretizzano poche occasioni, la migliore delle quali è una girata in pieno recupero che viene però facilmente neutralizzata dal portiere ospite.

Il pareggio del Livorno spiana inaspettatamente la strada al Siena che, vittorioso in trasferta per 2-1 sull'Olbia, approfitta del passo falso dei diretti avversari per portarsi in testa al girone A. Contro la corazzata toscana mister Mereu conferma in difesa Maxime Leverbe: il centrale ex Primavera dimostra di essere in crescita fornendo una prestazione sicura ed efficace nonostante il peso dell'attacco senese. Si prende inoltre la libertà di proporsi oltre la metà campo avversaria innescando nel primo tempo una bella triangolazione con Pennington, a dimostrazione che i mesi di lavoro estivo sotto le direttive di Giampaolo hanno lasciato il segno nel gioco del giovane francese.

Turno da dimenticare per le altre toscane del girone, Gavorrano e Pistoiese, sconfitte rispettivamente da Arzachena e Giana Erminio. Allo Zecchini i rossoblu, freschi di cambio di guida tecnica, mostrano una minima tenuta di squadra soltanto ad inizio gara, quando riescono momentaneamente a pareggiare la rete di Vano, ma davanti alla reazione dei sardi si lasciano poi travolgere senza appello. La Pistoiese invece cede fuori casa, senza mai mettere realmente in difficoltà i lombardi della Giana, che passano agevolmente per 3-0. In entrambe le gare i blucerchiati subentrano a partita in corso: Alessio Tissone prende il posto di Bruni infortunatosi al quarto d'ora, mentre Giacomo Vrioni viene buttato nella mischia al 59', con la Pistoiese già in inferiorità numerica e sotto di due gol.

In serie D momento non positivo per il Savona che viene sconfitto per 0-1 in casa dalla Lavagnese. Jacopo Cioce fa il suo ingresso in campo al 78’ fornendo, nei pochi minuti a disposizione, il suo consueto contributo al servizio dei biancoblù che, nonostante la spinta del Bacigalupo, incappano nel primo stop in campionato.

All'estero continua l'inamovibilità di Bambo Diaby nella difesa dei catalani del Peralada, impegnati nel turno esterno contro il Deportivo Aragón. La squadra di Sala risponde prontamente al vantaggio dei padroni di casa pareggiando i conti con la rete di Alamo, e conquista un punto prezioso per continuare a risalire la classifica.

Infine, nella seconda delle due amichevoli dell'Under 21 in calendario, Federico Bonazzoli ritrova la gioia del gol in azzurro proprio davanti al suo pubblico. Contro il Marocco, sul terreno amico del Mazza di Ferrara, l'attaccante spallino subentra al 60' e trova subito la rete del 3-0 finalizzando una bella azione innescata da Locatelli e Murgia.