Rolando rivede il campo, Varga comanda bene la difesa, esordio ok per Ragone

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
07.02.2018 10:22 di Lidia Vivaldi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Rolando rivede il campo, Varga comanda bene la difesa, esordio ok per Ragone

Turno di poche soddisfazioni per i giovani blucerchiati in prestito lontano da Genova: in Serie B giornata storta per il Palermo che viene travolto 4-0 dall’Empoli e si fa raggiungere al secondo posto proprio dai toscani. L’unica buona notizia per mister Tedino è il ritorno in campo di Gabriele Rolando dopo più di tre mesi ai box. Il ventiduenne centrocampista genovese, infatti, rileva Coronado al 73’ a risultato ormai compromesso ma ha modo di riassaporare il terreno di gioco e riprendere il ritmo partita. Un giorno che sa di liberazione dopo un lungo periodo di stop forzato, come da lui stesso dichiarato al sito ufficiale dei rosanero.

In Serie C brutta sconfitta anche per la FeralpiSalò che perde in casa 3-1 contro il Vicenza. Nonostante la giornata non fortunata dei lombardi, continua ad essere tuttavia positivo l’impatto dei due blucerchiati Michele Rocca e Andrés Ponce arrivati durante il mercato di gennaio alla corte di mister Serena. Il centrocampista scuola Inter viene ancora schierato titolare e cerca di farsi notare per intraprendenza fin da subito; al 6’ minuto infatti si costruisce una buona occasione ma il suo tiro da dentro l’area è troppo centrale e il portiere vicentino non ha difficoltà a neutralizzare. Nella ripresa è il momento invece dell’attaccante venezuelano Ponce che, subentrato a Voltan, si mette subito in mostra impensierendo la difesa vicentina e andando al tiro in diverse occasioni, senza però riuscire a trafiggere Valentini.

Nel girone A l’Arezzo torna dalla trasferta contro la Lucchese con un punto. Dopo due sconfitte consecutive gli amaranto smuovono finalmente la classifica con un 1-1 ottenuto in rimonta grazie ad un gol di Cutolo. Atila Varga guida con la consueta disinvoltura il reparto difensivo infondendo sicurezza anche nei suoi compagni di squadra. Il giovane slovacco appare in costante crescita risultando ormai una certezza per mister Pavanel e sempre tra i migliori in campo. Pochi minuti di gara invece per Antonio Di Nardo che sostituisce all’86’ capitan Moscardelli ma non riesce a trovare la zampata vincente nei pochi spiccioli di gara a sua disposizione.

Ha di che rammaricarsi il Gavorrano, che esce dallo scontro diretto contro il Prato con un solo punto, e resta così all'ultimo posto in classifica in coabitazione proprio con i cugini biancoazzurri. Il gol di Moscati non basta ai maremmani, colpevoli di non aver chiuso la partita nonostante la mole di gioco creata nel primo tempo: nella ripresa è Zucchetti ad approfittare di un'amnesia difensiva per pareggiare i conti. Incolpevole in occasione del gol il portiere blucerchiato Wladimiro Falcone, quasi mai chiamato in causa nell'arco dei 90 minuti, ma comunque pronto a sventare le poche minacce prodotte dal Prato, come il rasoterra dal limite di Fantacci a metà secondo tempo.

Pareggio anche tra Reggina e Racing Fondi nel match del Granillo. Le squadre, appaiate nella classifica del girone C appena sopra la zona play-out, danno vita ad una partita vivace, ma nessuna delle molte occasioni create da entrambe le parti si concretizza. Tra le fila degli amaranto Cristian Hadziosmanovic si guadagna la terza presenza dal primo minuto, fornendo però una prestazione incompleta: se, da una parte, sembra aver assimilato i dettami tattici per coprire sia la fase difensiva che quella offensiva, dall'altra risulta troppo poco incisivo, tanto che dalla sua corsia sono molto rari gli spunti offensivi a favore degli attaccanti.

Reti inviolate anche nel derby catalano tra Olot e Peralada, andato in scena davanti ad una ricca cornice di pubblico nonostante la pioggia. Sono gli ospiti del Peralada a soffrire maggiormente la verve degli avversari, ma il solido muro difensivo eretto in particolare da Bambo Diaby garantisce al nuovo allenatore Pelach, subentrato ad inizio gennaio, il quinto risultato utile consecutivo.

Infine, in Serie D, inizia con il piede giusto l'avventura di Michele Ragone al Francavilla: il giovane terzino doriano trova subito una maglia da titolare nelle due sfide contro il Picerno e lo Sporting Fulgor Molfetta, in cui i lucani raccolgono una vittoria ed una sconfitta.