Rolando ottimo in copertura, Vrioni fondamentale, giornata no per Hadziosmanovic

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
14.03.2018 15:40 di Andrea Vazzoler   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Rolando ottimo in copertura, Vrioni fondamentale, giornata no per Hadziosmanovic

Nel girone A della Serie C continua il momento difficile dell’Arezzo e dei ragazzi blucerchiati in prestito in Toscana costretti a continui rinvii. Mister Pavanel è chiamato infatti a gestire un’altra settimana non facile col dubbio di giocare o meno; dubbio che, tuttavia, potrebbe essere sciolto giovedì quando si radunerà la camera di consiglio del collegio fallimentare. Tra versamenti degli azionisti a pagare i debiti della società amaranto e le udienze del collegio fallimentare dietro l’angolo, può tuttavia sorridere il nostro Atila Varga che, convocato dalla Nazionale Under 21 slovacca per le qualificazioni all’Europeo di categoria, raggiungerà il ritiro dei compagni a Samorin già da domenica per preparare il doppio incontro contro l’Albania.

Sui campi, invece, festeggia la Pistoiese per il rotondo successo nel derby casalingo contro il Pontedera (3-0) che vale l'aggancio alla zona play-off. La gara si rivela da subito agevole per gli arancioni, che pervengono per primi al tiro con il blucerchiato Giacomo Vrioni, schierato largo sulla sinistra, ma a sbloccare il risultato ci pensa Minardi al 17'. Attorno alla mezz'ora la superiorità fisica dell'attacco di Indiani si concretizza con le reti di Ferrari e Picchi, mentre il Pontedera si vede annullare nella ripresa un gol che poteva riaprire le sorti del match. In campo per poco più di un'ora, Vrioni dimostra di poter essere una pedina fondamentale anche quando non entra nel tabellino dei marcatori, tenendo costantemente in apprensione la difesa ospite, e dialogando al meglio con Ferrari.

Con un pareggio esterno al Porta Elisa di Lucca il Gavorrano di Wladimiro Falcone tiene il passo delle dirette avversarie nella corsa salvezza, restando però fermo al penultimo posto in classifica. La gara è a senso unico, con la Lucchese a creare le maggiori occasioni nel primo tempo, ma senza mai essere in grado di concretizzarle anche a causa di molti errori grossolani sotto porta. Per Falcone nessun reale pericolo nell'arco dei 90 minuti, tanto che non si registrano parate degne di nota da parte del numero 1 blucerchiato.

Qualche emozione in più si registra invece nella sfida tra Cuneo e Olbia, con i piemontesi a premere sull'acceleratore per cercare i punti necessari a districarsi dalla zona play-out. Ben due le reti annullate ai biancorossi, mentre l'Olbia, più attendista, confeziona le occasioni più pericolose soltanto nel secondo tempo, senza però impensierire troppo Stancampiano. Giornata in ombra per Maxime Leverbe, che riscatta parzialmente nella ripresa una prestazione insufficiente in cui soffre la velocità di Zamparo.

Nel girone B la Feralpisalò si impone 0-1 sul campo del Gubbio. Andrés Ponce continua a guadagnare minuti di gioco e, anche questa volta, viene inserito nella ripresa da mister Toscano per dar peso all’attacco dei lombardi. Il 21enne venezuelano riesce a tenere alta la squadra e contribuisce in modo concreto alla conquista dei tre punti che mantengono i verdeazzurri in piena zona playoff, appaiati alle prime della classe.

Nel girone C il Trapani vola e conquista un’altra vittoria, questa volta sul difficile campo del Catanzaro. 1-2 il risultato finale per la squadra di Alessandro Calori che prova ad avvicinare il Lecce in testa alla classifica lontano 7 punti. Consueta prestazione di quantità, qualità e carattere da parte di Antonio Palumbo che sta dimostrando a se stesso, e agli addetti ai lavori, di meritare una categoria maggiore.

Domenica negativa, invece, per Cristian Hadziosmanovic, mai in partita nella sconfitta interna della Reggina contro il Monopoli, maturata con la complicità dell'intero reparto difensivo amaranto, apparso troppo distratto. L'esterno doriano, dopo alcune prove incoraggianti, si trova in difficoltà soprattutto nella fase difensiva, concedendo al Monopoli gli spazi per avanzare sulla fascia di sua competenza.

In serie B il Palermo vince 1-0 lo scontro diretto per la promozione contro il Frosinone e si porta a -3 dal secondo posto occupato proprio dai ciociari. La vittoria dei siciliani passa anche attraverso l’ottima prestazione di Gabriele Rolando che, schierato titolare da Bruno Tedino, non tradisce le attese. Attivo soprattutto in fase di copertura, vince il duello con Matteo Ciofani, limitando le incursioni del laterale avversario e si immola in scivolata su Dionisi lanciato a rete. Il centrocampista blucerchiato non perde tuttavia occasione anche per spingere e proporsi in fase offensiva, dando respiro alla manovra palermitana e mostrando una recuperata condizione fisica.

Nella Seconda Divisione spagnola preziosa vittoria esterna del Peralada ad Ibiza contro i locali del Peña Deportiva, diretti avversari nella corsa salvezza. I catalani, pur subendo per alcuni tratti il miglior gioco dei padroni di casa, riescono a passare al 15' del secondo tempo con Manel, e mantengono il risultato fino al fischio finale. La difesa può come sempre contare sull'apporto di Bambo Diaby, vera colonna nello schieramento di Pelach.

Bene infine il giovane Domenico Cuomo impegnato con la Primavera della Spal. L’attaccante classe 1999, comincia a guadagnare la fiducia di mister Cottafava e risponde presente aiutando i compagni a guadagnare la vittoria nel finale contro i pari età del Carpi; in particolare, si fa notare per un missile indirizzato sotto la traversa dove il portiere Rossi è super nel negargli la gioia del gol.