Palumbo in rete nel derby, Simic in difficoltà, Ragone festeggia la salvezza del Francavilla

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
25.04.2018 12:31 di Andrea Vazzoler  articolo letto 3350 volte
© foto di Federico Gaetano
Palumbo in rete nel derby, Simic in difficoltà, Ragone festeggia la salvezza del Francavilla

Con i campionati ormai agli sgoccioli, è tempo di rush finale per tanti dei ragazzi blucerchiati in prestito nelle varie categorie in Italia e all’estero alla conquista dei rispettivi obiettivi.

In serie A, la Spal, in lotta per la salvezza, perde in casa 3-0 contro la Roma. Lorenco Simic, in campo dalla ripresa, entra bene in partita mettendo in mostra, quando possibile, le sue capacità, ma alla lunga le difficoltà riscontrate dalla squadra ferrarese si ripercuotono inevitabilmente anche sul rendimento del difensore croato.

In serie C girone A l’Arezzo pareggia a Prato 0-0. Assente Atila Varga per motivi familiari, solo pochi minuti di gara per Antonio Di Nardo che non ha molto tempo per provare ad incidere sul risultato finale. La difesa amaranto senza il centrale slovacco della Samp barcolla ma tiene alla distanza, mentre l’avanti campano poco può in una partita povera di emozioni. Tra i toscani continua il patto di ferro tra squadra e tifosi in un contesto societario ancora difficile da decifrare e una classifica che li vede ancora penalizzati di altri 6 punti (-15 totali) che li porta in penultima posizione a meno 4 dalla salvezza.

Ancora coinvolto nella lotta per non retrocedere, il Gavorrano spreca clamorosamente un'occasione d'oro contro l'Alessandria, vanificando due chance dal dischetto con Damonte e Vitiello, ed incassando il gol di Bellazzini che regala ai grigi la vittoria. I maremmani dovranno quindi giocarsi il tutto per tutto nelle ultime due gare con Giana Erminio e Pistoiese. Non ha responsabilità sulla rete subita il portiere rossoblu Wladimiro Falcone, che per tutto l'arco della partita controlla con attenzione le sfuriate avversarie, e si mette in evidenza nel finale di primo tempo sventando un gran tiro di Ranieri dalla distanza.

Nel girone C va in scena lo scontro diretto, e derby siciliano, tra Catania e Trapani. 1-2 il risultato finale per i ragazzi guidati da Alessandro Calori che, per mezzo di una prestazione maiuscola, portano a casa tre punti prestigiosi, appaiandosi proprio ai catanesi al secondo posto della graduatoria. Ed è proprio il blucerchiato Antonio Palumbo che firma la rete del vantaggio ospite; ci prova prima al 28', con un tiro forte ma centrale, ma è al 50’ che in seconda battuta insacca il pallone alle spalle di Pisseri, dopo che lo stesso portiere catanese aveva respinto un primo tentativo del centrocampista numero 20 doriano. Prima rete in campionato per il giovane classe 1996 che suggella con una gioia personale l’ennesima gara da incorniciare.

Con una vittoria interna sull'ormai retrocesso Akragas, la Reggina conquista la salvezza con due turni d'anticipo. Il primo tempo è saldamente in mano agli amaranto, ma ci vogliono 40 minuti perché Sciamanna riesca a capitalizzare il gioco prodotto, e quasi altrettanti prima che Provenzano segni il 2-0 che spegne ogni speranza ospite. Sulla fascia destra Cristian Hadziosmanovic conferma di essere in un buon momento di forma, e riesce a mettere in mostra le proprie qualità soprattutto nella fase offensiva.

In serie D girone E Ghivizzano-Ligorna finisce 0-0. I genovesi, archiviato l’obiettivo salvezza, possono ora mirare al raggiungimento dei 48 punti che costituirebbe il proprio record in categoria. Jacopo Cioce, in una giornata che sa di estate, guida con ordine le manovre del centrocampo biancoblù, proseguendo con personalità il proprio percorso di crescita. Nel girone H può festeggiare la salvezza anticipata anche il Francavilla FC, vittorioso sull'Audace Cerignola. Michele Ragone, in campo fino al 33' della ripresa, ha dimostrato fin dal suo arrivo a gennaio di poter rappresentare un innesto importante per la difesa dei lucani.

Infine, all'estero, la bella vittoria del Peralada in casa del Cornellà porta i catalani ad un passo dalla salvezza diretta in Seconda Divisione B. La squadra di Bambo Diaby, schierato come sempre titolare, beneficia al 50' del primo rigore stagionale, trasformato da Arimany, e trova subito il raddoppio con Andzouana chiudendo di fatto la gara.