Leverbe grande personalità, Palumbo irrinunciabile, Cuomo si fa notare al Torneo di Viareggio

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
22.03.2018 17:11 di Lidia Vivaldi  articolo letto 3582 volte
Leverbe grande personalità, Palumbo irrinunciabile, Cuomo si fa notare al Torneo di Viareggio

Buone notizie in Serie C per l’Arezzo che, dopo la concessione dell’esercizio provvisorio alla Società amaranto da parte del Tribunale fallimentare, è potuta scendere di nuovo in campo a Viterbo dopo un mese senza calcio. La sfida termina 2-0 per i padroni di casa in una partita a due facce che vede i ragazzi di Pavanel inevitabilmente calare nella ripresa. Con Antonio Di Nardo ai box per problemi fisici e Roberto Criscuolo in panchina, è il solito Atila Varga a scendere in campo tra i blucerchiati in prestito in Toscana. Il forte difensore slovacco però, risente anch’egli del lungo stop forzato, e smarrisce un po’ di quella scaltrezza e sicurezza che lo avevano distinto finora: da un suo disimpegno errato, questa volta, nasce infatti l’azione del rigore che chiude la partita. Una giornata negativa all’interno di una stagione molto soddisfacente e impreziosita dalla chiamata in Nazionale che, il prossimo weekend, lo vedrà saltare l’impegno contro il Gavorrano.

Leggera flessione anche per Giacomo Vrioni, dopo un periodo in grande spolvero: l'attaccante marchigiano risente del periodo poco brillante dell'intera squadra, capace di cogliere una sola vittoria nelle ultime otto gare. Nel secondo dei tre derby toscani consecutivi, in cui la Pistoiese impatta con il Prato per 2-2, Vrioni parte titolare e si mette in evidenza partecipando all'azione del primo gol arancione con il tiro che si infrange contro la traversa prima di essere ribadito in rete da Picchi, senza però offrire ulteriori spunti degni di nota. La difficile gara infrasettimanale contro il Pisa non è invece il palcoscenico ideale per un giocatore dalle spiccate doti offensive come lui, tanto che Indiani gli preferisce il più difensivo Surraco, inserendolo soltanto alla mezz'ora del secondo tempo, dopo aver incassato il vantaggio dei nerazzurri. La Pistoiese tuttavia ha ormai esaurito la spinta e, nonostante l'assetto più spregiudicato, non riesce a far male all'attenta difesa pisana.

Attraversa un momento particolare anche il Gavorrano di Wladimiro Falcone, sempre alla ricerca di punti per sperare di evitare la retrocessione diretta. Nelle due gare interne consecutive il bottino per i maremmani è di 4 punti su 6, contro Pontedera e Monza, e se la vittoria contro i lombardi è figlia del maggiore impegno in campo del Gavorrano, per il pareggio colto contro il Pontedera i rossoblu hanno di che recriminare per alcune decisioni arbitrali che scatenano la rabbia di patron Mansi. Nei minuti finali del derby toscano protagonista è però la fortuna che assiste proprio Falcone, mandando sul palo il rigore calciato da Caponi che avrebbe potuto significare una sconfitta-beffa. Nel resto del match il portiere romano si dimostra attento tra i pali, ed è bravo a disinnescare una velenosissima conclusione di Maritato. Tre giorni dopo, sullo stesso terreno dello Zecchini reso pesante e scivoloso dalla pioggia insistente, la porta del Gavorrano non corre particolari pericoli, e Falcone si limita a controllare senza problemi alcuni palloni alti.

Aria di derby anche in Sardegna, dove si affrontano Olbia e Arzachena per la terza volta stagionale dopo l'andata e il turno preliminare in Coppa Italia, terminati con una vittoria a testa. Nel posticipo del sabato è l'Olbia a spuntarla con un 2-1 a firma Senesi e Ragatzu, nonostante due reti annullate all'Arzachena per fuorigioco. Il blucerchiato Maxime Leverbe fornisce una prova di sostanza, dimostrando grande personalità non solo in fase difensiva, ma anche quando si sgancia per avanzare palla al piede o, come in occasione del primo gol, quando fa valere le sue doti fisiche nei calci piazzati, regalando l'assist per la spizzata vincente di Senesi.

Nel Girone C, il Trapani porta a casa quattro punti dal doppio impegno settimanale, e si pone come la più determinata antagonista al Lecce capolista del gruppo a più sei. Contro il Bisceglie finisce 2-2 ed è il solito Antonio Palumbo che si mette nuovamente le vesti di uomo assist per l’1-1 in chiusura di primo tempo: su calcio di punizione, infatti, il centrocampista campano scodella un traversone teso a girare che trova l’accorrente Silvestri sul secondo palo pronto ad insaccare la palla. Mercoledì la squadra di Calori fa invece bottino pieno contro l’Akragas. Il risultato è di 0-1 e il giovane blucerchiato risulta ancora uno degli uomini di maggiore affidabilità della compagine siciliana lanciata verso la vetta del Girone.

Giornata negativa, invece, per Cristian Hadziosmanovic, impalpabile nella trasferta della Reggina contro il Catania terminata 2-1 per i padroni di casa. I rossoazzurri si portano in vantaggio nei primi minuti di gioco e mantengono le redini della gara fino a metà ripresa, raddoppiando grazie ad un pasticcio difensivo degli ospiti a cui partecipa anche l'esterno in prestito dalla Samp con un movimento errato di chiusura su Menneh lanciato verso l'area. Gli amaranto provano a riaprirla nel finale con Laezza, ma la reazione è tardiva e non basta a recuperare lo svantaggio.

Nel Girone B, la Feralpisalò ferma il Padova capolista in trasferta 1-1 e consolida la sua posizione in piena zona play-off. Si decide tutto nel primo tempo e la ripresa scorre tranquilla con poche emozioni, soddisfatte entrambe le squadre del punto in classifica. L’entrata di Michele Rocca a metà della ripresa fornisce sostanza al centrocampo lombardo, nelle intenzioni di mister Toscano, a mantenere in equilibrio la sfida nel difficile campo dell’Euganeo. C’è spazio anche per il giovane centravanti Andres Ponce che, all’87’, rileva Ferretti.

Dopo una lunga serie di vittorie in campionato e in Coppa, la Spal fa muro e ferma sullo 0-0 una Juventus lanciatissima. L’unico blucerchiato in campo, sebbene per i pochi minuti del recupero, è il difensore croato Lorenco Simic chiamato da mister Semplici a difendere il risultato nel momento cruciale del match davanti all’incalzante forcing finale dei bianconeri alla ricerca del gol vittoria.

In Serie D, dopo l’intervista in esclusiva di sampdorianews.net, continua il buon momento di Jacopo Cioce e del suo Ligorna che strapazza il Montecatini 5-1 guadagnando tre punti fondamentali per accarezzare, sempre più da vicino, una salvezza tranquilla. Nel girone H non è altrettanto positiva la giornata del Francavilla, uscito sconfitto dalla trasferta di Cava de' Tirreni per 3-1. Si conferma titolare il blucerchiato Michele Ragone, ormai punto fisso nella difesa rossoblu.

Irrinunciabile anche la presenza di Bambo Diaby nel reparto arretrato del Peralada che, con il pareggio a reti inviolate contro l'Atletico Baleares, prosegue il proprio cammino verso la permanenza nella Seconda Divisione spagnola. Infine, al Torneo di Viareggio, si fa notare Domenico Cuomo che, con la maglia della Spal Primavera, vince 3-0 contro la Lucchese e rischia in diverse occasioni anche la marcatura personale.